Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Società italiana degli economisti, ad UniPa la 60° edizione della riunione scientifica annuale



Domani, giovedì 24 ottobre, alle 14.00, nell’Aula Magna “V. Li Donni” del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche – dSEAS (Edificio 13 – Campus Viale delle Scienze) prenderà il via la 60° Riunione Scientifica Annuale (RSA) della Società Italiana degli Economisti (SIE) sul tema “Economie, Idee e Politiche: 60 anni di Riunioni Scientifiche della Società Italiana degli Economisti”.

Gli incontri inizieranno con una lecture di Maurice Obstfeld dell’Università di California, Berkeley sul tema “Globalizzazione e nazionalismi: retrospettiva e prospettive”, nel corso della sessione plenaria inaugurale presieduta dal Prorettore Vicario di UniPa, prof. Fabio Mazzola, alla presenza del Presidente della Regione Siciliana, on. Nello Musumeci, e del Sindaco di Palermo, prof. Leoluca Orlando.

Al termine della giornata inaugurale, è previsto inoltre un welcome speech a cura del Rettore di UniPa, prof. Fabrizio Micari, nel Complesso Monumentale dello Steri.

Si tratta di un importante evento che torna a Palermo dopo oltre mezzo secolo e che coinvolge numerose associazioni scientifiche di analisi e studi economici del Paese con la partecipazione di docenti e ricercatori delle diverse discipline economiche che operano presso le Università o le più rilevanti istituzioni italiane nel campo dell’economia e della finanza.
L’edizione di quest’anno si propone di mettere in evidenza come, e sino a che punto, le riflessioni teoriche in economia si siano interfacciate negli ultimi decenni con i più importanti eventi e le più significative decisioni di policy nei mercati e nei sistemi economici. Altre sessioni plenarie si concentrano, in particolare, sulle sfide della sostenibilità per lo sviluppo economico e su altre questioni al centro del dibattito corrente, quali l’indipendenza delle Banche Centrali, i rapporti tra concorrenza ed efficienza nella gestione dei servizi pubblici, gli effetti locali e globali delle migrazioni.
Specifiche sessioni saranno dedicate all’analisi delle criticità e delle sfide attuali legate al processo di integrazione e all’utilizzo dei Fondi Europei (FESR, FSE, FEASR), anche in Sicilia.

Il congresso proseguirà fino a sabato 26 ottobre con un ricco programma di interventi e la partecipazione di più di 400 delegati in oltre 80 sessioni tematiche ospitate nelle aule dell’Edificio 13 e del Complesso Polididattico (Edificio 19) del Campus Universitario di viale delle Scienze.

Info e programma completo al link: http://bit.ly/2MlFs4w

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]