Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Street Food Fest Messina, al Vecchio Carro il primo premio



Giuseppe Oriti, allevatore di maialini neri dei Nebrodi e produttore di porchetta e altri salumi di eccellenza, ha trionfato alla seconda edizione del Messina Street Food Fest, la manifestazione dedicata al cibo di strada che si è svolta dall’11 al 14 ottobre nella città dello Stretto. Tantissimi i visitatori venuti dalla Calabria e da tutte le province siciliane che hanno gustato il suo panino con la porchetta di suino nero. Oriti ha ricevuto il primo premio come operatore più gradito dal Presidente di Confercenti Messina e ideatore dell’iniziativa, Alberto Palella. Trionfare tra 40 specialità salate e dolci presenti negli stand non era facile e Oriti che, aveva preso parte già alla prima edizione con numeri da record, era determinato a vincere e certo che anche quest’anno la sua specialità sarebbe stata tra le più gradite.

“Siamo orgogliosi e onorati di aver raggiunto la prima posizione. Un grazie particolare – ha affermato l’allevatore – va a tutti coloro che ci hanno sempre sostenuto e che ci hanno scelto tra le tante bontà presenti al Messina Street Food. Senza di loro non avremmo ottenuto questa vittoria”.

L’Azienda agrituristica “Il Vecchio Carro” che Giuseppe Oriti gestisce insieme alla moglie Eliana Carroccetto è ubicata a Caronia, in provincia di Messina, nel territorio del Parco dei Nebrodi che è la più grande area protetta della Sicilia. L’azienda da 20 anni è specializzata nell’allevamento allo stato semibrado del maialino nero dei Nebrodi, specie autoctona antichissima che si caratterizza per la piccola taglia e il mantello scuro. L’azienda seleziona solo gli esemplari che mantengono inalterate le caratteristiche pure della specie, salvaguardando i ceppi genetici originari. Le pregiati carni di maialino nero, molto tenere e saporite, vengono successivamente lavorate e trasformate in prodotti di altissima qualità, quali porchetta, prosciutto crudo, salame, salsiccia secca, capicollo, pancetta, lardo.

La porchetta di maialino nero, che ha trionfato al Messina Street Food Fest, si conferma uno dei prodotti più apprezzati dalla clientela. Per la sua produzione vengono selezionati i lattonzoli con un peso che varia dagli 8 ai 20 kg. Il gusto della carne viene esaltato dai maestri salumieri attraverso un procedimento di massaggiatura con il sale marino siciliano e con vari aromi naturali, che precede la cottura nel forno a legna dell’azienda agricola, secondo l’antica ricetta di famiglia. Non vengono utilizzati né additivi, né conservanti. L’eccellenza delle carni del maialino nero prodotto da Oriti è stata apprezzata anche dai partecipanti dei cooking show organizzati nell’ambito della manifestazione. Gli chef Nunzio e Licia Campisi dell’Antica Filanda hanno preso parte alla kermesse gastronomica, cucinando una spalla di maialino nero dei Nebrodi ripiena di castagne, che è stata molto apprezzata dal pubblico.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]