Press "Enter" to skip to content

Tango, aI cantieri culturali alla Zisa al via i campionati metropolitani

Ballare con un campione del mondo di tango. A Palermo si può. Una coppia, poi un’altra e un’altra ancora, costumi eleganti e movenze affascinanti per un ballo che riesce sempre ad attirare l’attenzione, anche di coloro che non lo praticano: siamo all’aeroporto Falcone e Borsellino e i tangueri ad un certo punto coinvolgono i passeggeri in arrivo che, probabilmente, capiranno solo poi che stanno ballando con campioni di livello mondiale. Si è aperto con un flash mob – stamattina –  il Festival & Campionato di tango che da oggi a domenica “occuperà” la città. Hanno partecipato le coppie di tangueri formate da Maxim Gerasimov y Agustina Piaggio, Artem Luchin y Irina Samoilova, Chloe y Dionisis Theodoropoulos, Yanel Pedraza y Miguel Quintero e Giuseppe Bianchi y Sabina Cipolla. Il flash mob è stato organizzato in collaborazione con la Gesap e ha “occupato” la sala Arrivi, ripreso live dagli smartphone.
Stasera (26 aprile) alle 19, allo spazio Tre Navate dei Cantieri Culturali alla Zisa (ingresso libero) sarà invece dato il via alle finali nazionali dei Campionati metropolitani di tango che occuperà i primi due giorni del festival. Stasera e domani si sfideranno i Campioni Metropolitani delle sette categorie in gara, che si saranno aggiudicati il podio nelle 11 sedi ufficiali d’Italia dei Campionati Metropolitani (che hanno coinvolto 17 regioni) per un totale di oltre 70 coppie partecipanti. Le vincitrici nelle categorie Tango Open e Tango Amatori, si qualificheranno di diritto alle semifinali dei Campionati Italiani. Previste “Ronde di ripescaggio” delle seconde e terze coppie classificate. Dalle 22,30, la Noche de la Milonga sulle note dei Tj Valeria Norcia e Sergio Piscitello, con gli show di Yanel Pedraza y Miguel Quintero e di Agustina Piaggio y Maxim Gerasimov (compagnia El Cxuce). Si continua anche domani (sabato 27 aprile), la Noche sarà guidata dal Tj Alfredo Petruzzelli, gli show vedranno protagonisti Victoria Scolari y Sebastian Fernandez; il campione del mondo di Tango Escenario 2003 Gaspar Godoy accompagnato dall’uruguaiana Carla Mazzolini; gli argentini Agustina Vignau y Hugo Mastrolorenzo, campioni del Mondo 2016 di Tango Escenario autori e direttori artistici di vari spettacoli teatrali, tra cui “Bailà, Venì, Volà”.
Domenica sera (28 aprile), sempre ai Cantieri, tocca invece alla Gran Noche de Milonga, concerto del Sexteto Milonguero, capitanato da Javier De Ciriaco, una delle formazioni più famose del mondo del Tango. Segue un’altra Noche de Milonga, sulle note di Dani Vilariño, con gli show di Vanesa Villalba y Facundo Piñero, e Virginia Pandolfi y Jonatan Aguero.
Lunedì al Politeama lo spettacolo-tributo al mondo del Tango, “El ultimo Tango en Buenos Aires”, poi si torna ai Cantieri per la Noche de Milonga. Martedì 30 ancora workshop e milonga, per chiudere il primo maggio, con la lunga notte che chiude il festival e ospita le attese finali dell’ottavo Campionato di Tango che sceglierà i campioni per Italia, Grecia e Malta che voleranno a  Buenos Aires. Sia le milonghe, ogni giorno, che l’ultima serata, sarà coinvolta la Massimo Kids Orchestra con un particolare programma tanguero..
 
I Cantieri Culturali della Zisa si trasformeranno in una vera e propria cittadella tanguera, invasa dal coloratissimo mondo dei ballerini, la cui giornata inizia sempre al calar del sole, come è nella meravigliosa tradizione dei Paesi Latini. Dove si balla ovunque, nelle piazze, nelle balere, nei cortili, per strada. Lo Spazio Tre Navate dei Cantieri ospiterà lezioni, workshop, confronti, eventi e noches de milonga, le selezioni ufficiali e, le ultime sere, la gara a colpi di tacco. Ma anche store e specialisti di accessori tangueri, come i gioielli creati apposta da una palermitana, Marcella Crisafi, o i costumi di  Zhanna Krylova. La manifestazione è ideata, come le edizioni precedenti, da Barbara Cicero, con la sua associazione sportiva European Tango, l’unica riconosciuta dal Ministerio de Cultura del Gobierno de la Ciudad de Buenos Aires per l’organizzazione sul territorio italiano di festival che anticipano i Mondiali argentini.

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Breaking News: