Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Tecnologie digitali per le Pmi, Sicilia presenta 3 progetti europei



PALERMO (ITALPRESS) – La Regione Siciliana protagonista di tre progetti europei per fornire tecnologie avanzate alle piccole e medie imprese dell’Isola, nell’ottica di un tentativo di riduzione del digital divide e nell’ambito, in particolare, della fatturazione elettronica. Si è tenuta nella sede dell’Assessorato della Regione Siciliana, in via Notarbartolo a Palermo, la conferenza stampa “Regione Siciliana: le innovazioni nel settore digitale” nel corso della quale sono stati illustrati i vantaggi che alcune implementazioni innovative apporteranno alle piccole e medie imprese, oltre allo stato di avanzamento della spesa europea nel settore del digitale in Sicilia.

Finanziati attraverso il Connecting Europe Facility – strumento dell’Unione Europea per promuovere la crescita, l’occupazione e la competitività attraverso investimenti infrastrutturali mirati nei settori dei trasporti, dell’energia e dei servizi digitale – i tre progetti contribuiscono alla creazione di ecosistema europeo di servizi interconnessi a sostegno del mercato unico digitale. L’obiettivo è quello di migliorare a livello generale i servizi digitali e a fare da capofila e da supervisore è stata Sicilia Digitale, che ha accolto da pochi giorni la nomina del nuovo amministratore delegato Ignazio Bertuglia, che ha operato su tutti e tre i progetti fornendo la parte infrastrutturale e cooperando con i partner. E a contribuire allo sviluppo di questi progetti è il sistema Peppol, rete informatica che rende possibile la connessione tra imprese e amministrazioni pubbliche attraverso Access Point che garantiscono lo scambio sicuro di documenti elettronici, come per esempio ordini e fatture.

La Sicilia, in particolare, è la seconda regione ad aderire agli standard Peppol dopo l’Emilia Romagna. Nel corso dell’incontro, nel quale si sono succeduti gli interventi dell’amministratore delegato di Celeris Advisory Ltd, Carmen Ciciriello e del Direttore Generale di ARIT (Autorità Regionale Innovazione Tecnologica), Vincenzo Falgares, si è scesi nel dettaglio degli obiettivi dei tre progetti, due di questi già conclusi a giugno e riguardanti la fatturazione elettronica. Il primo, “Cross-border uptake of einvocing and innovation”, ha avuto l’obiettivo di implementare le policy sull’end-to-end eprocurement offrendo supporto alle piccole e medie imprese per lo scambio di ordini e fatture elettroniche europee. A questo proposito, sono stati sviluppati due moduli per ordini e fatture elettroniche conformi con lo standard europeo e integrati nell’attuale piattaforma di eProcurement della Regione Siciliana ed è stato sviluppato il portale eBusiness per le Pmi siciliane, effettuando anche la formazione del personale.

Il secondo progetto, “e-Invoicing for Islands”, si è focalizzato sull’utilizzo delle fatture elettroniche nelle tre isole di Malta, Sicilia e Irlanda, proponendo soluzioni innovative che utilizzino tecnologie emergenti. Ancora in corso il terzo progetto, “European eProcurement for the Sicilian Region”, che dovrebbe concludersi a ottobre. L’obiettivo è quello di semplificare le procedure di procurement e garantire la trasparenza della spesa pubblica della Regione. Tra le linee progettuali è stato previsto il collegamento tra il documento di gara unico europeo, il sistema informatico eCertis e l’aggregatore nazionale italiano degli operatori economici AVCPass.
(ITALPRESS).

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]