Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

TLC, VueTel socio nel Consorzio Open Hub Med



Entra nel vivo la partecipazione di VueTel in Open Hub Med (OHM). L’azienda italiana, specializzata in servizi di telecomunicazioni internazionali con focus principale in Nord Africa e nell’Africa sub-sahariana, diventa socio del consorzio.

Open Hub Med, il consorzio siciliano composto, oltre che da VueTel, anche da Retelit, Interoute Italia, Italtel, Eolo, MIX, Supernap Italia, Equinix Italia, Fastweb, In-Site e XMED, è il primo hub neutrale e aperto in Italia per lo scambio delle comunicazioni dati, principale approdo dei cavi sottomarini nel Mediterraneo. Tramite raccordi tra il proprio Data Center di Palermo e le altre stazioni di approdo dei cavi sottomarini, nonché la realizzazione di una piattaforma di trasporto aperta verso l’Europa, OHM fa della Sicilia, posta strategicamente al centro del Mediterraneo, il punto di approdo privilegiato del traffico da e per il Middle East, l’Africa e il Far East.

All’interno di Open Hub Med, il ruolo di VueTel è quello di sviluppare interconnessioni per garantire efficienza, qualità, competitività e sicurezza. Si tratta di servizi IP Transit internazionale e di connettività, linee dedicate internazionali (IPLC), circuiti Ethernet dedicati (Carrier Ethernet), reti private virtuali (VPN MPLS). Attraverso tecnologie di rete ed accesso di ultima generazione, un backbone ad alta capacità totalmente ridondato e nodi che collegano le principali landing station dei cavi sottomarini con le reti terrestri in fibra ottica, i servizi dati internazionali di VueTel sono in grado di migliorare e aumentare la connettività del continente africano e del bacino del Mediterraneo.

“Vogliamo essere un carrier e player globale sempre più strategico verso il Mediterraneo. La nostra presenza in Sicilia va infatti ad aggiungersi a quella già attiva negli altri centri di connettività tra cui Londra, Marsiglia, Francoforte, Milano – spiega Giovanni Ottati, CEO di VueTel, da oggi anche consigliere di amministrazione di Open Hub Med – Questo polo infrastrutturale neutrale da e verso il Mediterraneo ci consente di supportare lo sviluppo di progetti importanti di nuovi cavi o Branch Unit con i nostri partner tra cui la Libia, la Tunisia, l’Algeria– continua Ottati – Il Mediterraneo oggi infatti rappresenta il principale snodo delle telecomunicazioni a livello mondiale, un crocevia di infrastrutture che mette in connessione Europa, Africa, Asia e Nord America”.

Il plus di VueTel, il Mediterraneo al centro: VueTel fornisce servizi wholesale internazionali voce e dati per chi necessita di collegamenti efficienti con tutti i paesi del Mediterraneo. Il servizio dati si basa su infrastrutture di telecomunicazioni già presenti nel Mediterraneo, per garantire le migliori condizioni di qualità, sicurezza e competitività. Attivo nel Nord Africa e nell’Africa subsahariana dal 2009, il gruppo attualmente dà la possibilità di usufruire di un migliore collegamento a internet (maggiore capacità e ridondanza) rispetto al passato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]