Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Turismo di lusso: Invitalia e Luxury Private investono 34 milioni in Sicilia



Tre hotel di lusso a Palermo, Siracusa e Taormina per intercettare il turismo di lusso, con la creazione di oltre 100 nuovi posti di lavoro. La società Luxury Private Properties, controllata dalla famiglia Giotti di Firenze, rafforza il ruolo di player del lusso in Sicilia. L’investimento è di 34 milioni di euro, di cui 14,5 concessi da Invitalia attraverso il Contratto di Sviluppo.

Il piano prevede la riqualificazione dell’Hotel Excelsior di Palermo, storica struttura nel centro della città, che passerà da 4 a 5 stelle lusso, anche grazie alla creazione di un’ampia area benessere e SPA con piscina.

A Siracusa il complesso alberghiero Des Etrangers sarà innalzato di categoria per diventare un hotel 5 stelle lusso: 62 camere con centro congressi, SPA e ristorante panoramico.

Il progetto approvato da Invitalia coinvolge anche Taormina, dove sarà creata una nuova struttura, sempre a 5 stelle, denominata Basileion: 19 camere, oltre a ristorante, sale congressi e SPA.

Il salto di qualità degli standard di accoglienza si propone di intercettare uno dei segmenti di mercato più corteggiati del turismo internazionale: i “big spender”, cioè i visitatori che girano il mondo con un ricco portafoglio ed esigono un’ospitalità di alto livello.

Significativo l’impatto in termini di occupazione di questo investimento nel turismo di lusso: sono previsti 109 nuovi posti di lavoro, di cui 44 a Palermo, 40 a Siracusa e 25 a Taormina.

“Questo investimento – ha detto Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia – conferma il nostro impegno per dotare il Sud di strutture ricettive di eccellenza, in grado di competere su scala internazionale e di generare ricadute positive sul territorio in termini di sviluppo e opportunità di lavoro”.

Costanza Giotti, presidente e socio di riferimento del gruppo Luxury Private Properties, ha affermato: “Sono molto soddisfatta per l’accoglimento dei nostri piani di sviluppo che, accanto alle strutture già operative, costituiranno il principale polo del lusso in Sicilia. Le valutazioni positive di Invitalia ci incoraggiano e ci permetteranno di procedere in modo estremamente spedito nell’esecuzione dei progetti. Questa iniziativa consentirà di aumentare l’offerta del segmento top dell’hotellerie nel territorio siciliano, valorizzando immobili di altro pregio storico-artistico e le aree in cui questi insistono, contribuendo a rafforzare il concetto di ospitalità italiana tanto apprezzata nel mondo”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]