Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Agrumicoltura biologica: domani seminario ad Acireale



Catania- Saranno l’analisi dello stato dell’arte dell’agrumicoltura biologica siciliana e i fabbisogni di ricerca e sperimentazione i temi al centro del prossimo seminario del Progetto “Social Farming Agricoltura sociale per la filiera agrumicola siciliana”, promosso dal Distretto Agrumi di Sicilia e Alta Scuola Arces con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation.

Settimo degli otto seminari previsti dal progetto, il seminario “Agrumi Bio Sicilia – Possibilità e prospettive per un’agrumicoltura biologica e di qualità” si svolgerà domani, martedì 31 gennaio, dalle dalle ore 15 alle ore 19 nella sede del Crea, in corso Savoia 10 ad Acireale. Nel corso del seminario, gratuito e aperto a chiunque sia interessato, si alterneranno diversi relatori: l’agronomo dell’Agrinova Bio e consigliere del Distretto Agrumi di Sicilia, Francesco Ancona, Giovanni Dara Guccione del CREA PB Palermo, Giancarlo Roccuzzo e Margherita Amenta del CREA Acireale, il presidente dell’Ordine degli Agronomi di Catania Corrado Vigo. Durante il seminario verranno presentate alcune esperienze aziendali di rilievo in campo biologico.

«Nel corso del seminario forniremo i dati aggiornati sulla produzione agrumicola biologica siciliana – anticipa Francesco Ancona -. Quel che possiamo già dire è che il 25% della superficie agrumicola italiana è convertita a biologico e la Sicilia è la prima regione produttrice di biologico. Il trend è sicuramente in crescita, non si tratta più di una nicchia di mercato, ma di un vero e proprio segmento. I nostri agrumi biologici trovano sempre maggiore apprezzamento nei mercati europei, in particolare in Francia, Germania e Gran Bretagna. Su questo fronte il Distretto Agrumi di Sicilia può avere una funzione importante e questo seminario dimostra l’impegno del Distretto su questo fronte. Il biologico può costituire una ulteriore qualificazione delle produzioni della filiera e in particolare di quelle a marchio Dop e Igp, nelle quali negli ultimi tre anni è molto cresciuto il biologico rafforzandone la qualità e la forza di penetrazione sui mercati».

La partecipazione ai seminari è gratuita ed è possibile iscriversi compilando il form online sul sito del Distretto Agrumi di Sicilia (www.distrettoagrumidicilia.it).

Ai partecipanti, a richiesta, verrà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Alta Scuola di Formazione ARCES. Per i dottori agronomi che parteciperanno è previsto uno specifico registro per l’assegnazione dei crediti formativi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]