Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Aree industriali: Irsap avvia ricognizione danni da maltempo

Palermo – Avviata una ricognizione capillare dei danni e disagi alle aree industriali siciliane di competenza IRSAP causati dal maltempo che nei giorni scorsi si è abbattuto sull’isola. L’intervento scaturisce a seguito di una direttiva emanata dal Commissario straordinario dell’Irsap Sicilia, Maria Grazia Brandara.

Ad essere particolarmente colpite dal maltempo – come riferiscono anche notizie di stampa – sono state le zone industriali di Catania e Ragusa, da cui sono partite segnalazioni di danni e disagi per le aziende insediate e per i residenti. Tramite gli Uffici periferici Irsap, saranno avviate tempestivamente le procedure per i sopralluoghi per  redigere un piano di interventi e porre un adeguato sistema di prevenzione delle anomalie segnalate.

“La ricognizione ci aiuterà a avere un quadro chiaro ed esaustivo dello stato delle infrastrutture ed in particolare dei sistemi idrici, fognari e depurativi degli agglomerati industriali, specie quelli con particolari difficoltà dopo le eccezionali ondate di maltempo, come l’agglomerato di Catania, dove personalmente sono stata per un sopralluogo e sulla quale stiamo puntando l’attenzione – dice il commissario Irsap Sicilia, Maria Grazia Brandara -. Fondamentale rimane la sinergia con i comuni di riferimento con cui intendiamo avviare, laddove mancano, appositi accordi per la gestione comune degli interventi di manutenzione necessaria, vigilando anche sul rispetto degli accordi già stipulati. Non possiamo permettere che buche nel manto stradale e strade allagate per mancato deflusso delle acque piovane allontanino gli imprenditori o li scoraggino a investire”.

“Proprio le aree di Catania e Ragusa  – spiega l’ingegnere Gaetano Collura, coordinatore dello staff di Presidenza – sono fra quelle interessate dalle opere di riqualificazione della rete viaria e di messa in sicurezza delle strade interne previste nell’ambito dei primi 15 progetti esecutivi (spesa di circa 30 milioni), di cui nei primi mesi di quest’anno potranno essere bandite le gare; progetti questi che fanno parte di quelli finanziati dal Patto per la Sicilia per tutte le aree industriali di competenza Irsap, per un finanziamento complessivo di oltre 50 milioni di euro”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]