Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Assegnato alla Samot bene confiscato alla mafia a Bagheria: diventerà centro di ascolto

Un bene immobile confiscato alla mafia nel comune di  Bagheria (in via Guglielmo Pepe) diventerà un centro di ascolto gestito dalla SAMOT a supporto delle persone affette da patologie cronico-degenerative, dei loro familiari e di chi li aiuta. L’affidamento, che avrà durata trentennale, è stato formalizzato con la sottoscrizione della convenzione, da parte del presidente Mario Lupo, avvenuta nella sede della Prefettura di Palermo alla presenza del ministro degli Interni Matteo Piantedosi, del presidente della Regione Renato Schifani, del presidente della Anbsc Bruno Corda, oltre che del prefetto Maria Teresa  Cucinotta.

Un affidamento ottenuto grazie alla partecipazione ad un avviso pubblico dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc), il cui scopo è quello di restituire tali beni alle  comunità e ai territori attraverso il loro impiego per finalità sociali o istituzionali.

Siamo davvero onorati di aver ricevuto in gestione l’immobile che sarà destinato alla realizzazione di attività socio-assistenziali in favore delle persone con bisogni di cure palliative e delle loro famiglie e, più in generale, di iniziative finalizzate al rafforzamento di percorsi di community building in una prospettiva di sviluppo dei valori di sussidiarietà e cooperazione”, commenta Tania Piccione, responsabile  regionale della SAMOT. Diventa centrale in questo contesto il ruolo degli enti del  Terzo  Settore per la crescita e lo sviluppo sociale delle comunità.

Il bene costituirà il centro propulsore di iniziative rivolte a promuovere nella cittadinanza la consapevolezza del diritto alle cure, anche nelle fasi avanzata di malattia, a contrastare i fenomeni di isolamento ed esclusione sociale legati all’esperienza di malattia, a promuovere percorsi di integrazione socio-sanitaria, a sviluppare programmi di elaborazione del lutto ed a portare avanti interventi di co-programmazione e co-progettazione con le Istituzioni e di partecipazione ad azioni di cittadinanza attiva.

 

Luogo: Palermo

Questo contenuto è un comunicato stampa. Non è passato dal vaglio della redazione. Il responsabile della pubblicazione è esclusivamente il suo autore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]