Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Autunno nero in campagna: crolla produzione di miele, giù anche vino e olio



Praticamente dimezzato il miele negli alveari, addio ad una bottiglia di vino su quattro e calo dell’11% della produzione di olio di oliva rispetto alla media dell’ultimo decennio. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti in occasione della Giornata del ringraziamento che cade l’11 novembre e tradizionalmente chiude il bilancio dall’annata agraria, sconvolta quest’anno dal clima impazzito.

Il bilancio nero non si ferma qui. Crolla del 23% anche il raccolto di mele – prosegue Coldiretti -, mentre funghi e tartufi sono praticamente introvabili nei boschi. “La riduzione dei raccolti nazionali non comporta solo danni economici per gli agricoltori – osserva l’organizzazione agricola – ma anche il rischio per i consumatori che finiscano nel carrello prodotti di importazione spacciati per italiani”. La Coldiretti raccomanda dunque “attenzione alle etichette con l’origine dei prodotti”, e consiglia gli acquisti diretti dagli agricoltori “soprattutto per prodotti facilmente conservabili in casa come olio, vino e miele”. L’organizzazione agricola chiede anche alle istituzioni “di incrementare i controlli per prevenire eventuali frodi”. Nel dettaglio, per le mele si stima un calo medio del 23% rispetto a quella della scorsa stagione, con punte del 60% in Trentino. Pesantissima la situazione del miele: la produzione è più che dimezzata rispetto alla media, per un totale attorno ai 10 milioni di chili, “uno dei risultati peggiori da almeno 35 anni”, sottolinea l’organizzazione agricola.

Sui livelli minimi – aggiunge Coldiretti – anche la produzione di olio di oliva, stimata attorno ai 320 milioni di chili, un calo dell’11% rispetto alla media produttiva dell’ultimo decennio. Pure la vendemmia ha sofferto, classificandosi tra le più scarse del dopoguerra, con un taglio della produzione del 26% rispetto allo scorso anno. Per effetto del clima – conclude Coldiretti – la stagione è stata avara anche per agli appassionati di funghi, mentre i prezzi del tartufo hanno raggiunto il record di 600 euro all’etto al borsino del tartufo di Alba, punto di riferimento a livello nazionale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]