Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Banche, Fabi: ipotesi spezzatino non è in piano industriale Carige



«La cosiddetta ipotesi “spezzatino”, con la cessione di singoli asset a soggetti differenti, non è contemplata nel piano industriale corrente, né negli accordi sottoscritti nel 2019, in cui si parla espressamente di una business combination con un unico soggetto bancario. Il coordinamento Fabi Banca Carige esprime sconcerto per alcuni dei contenuti presenti nella recente intervista al Presidente del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e pubblicata da La Repubblica. In occasione dei numerosi incontri che la Fabi ha avuto con i massimi rappresentanti aziendali, l’ipotesi riferita dal dottor Maccarone non è mai stata evocata ma, al contrario, è sempre stata esplicitamente esclusa».

È quanto scrive il coordinamento Fabi in Carige, in una comunicazione inviata oggi alle lavoratrici e ai lavoratori della banca iscritti alla Federazione autonoma bancari italiani.  «Una simile eventualità̀ che, tra l’altro, non solo metterebbe gravemente in discussione la territorialità̀ della Banca ma, soprattutto, aprirebbe a pesanti incertezze circa la professionalità̀ delle persone, la loro assegnazione e lo svolgimento della loro attività̀ lavorativa verrà̀ osteggiata dalla FABI e combattuta con ogni mezzo, così come del resto è già̀ avvenuto in occasione dei ventilati tentativi di cessione a fondi di private equity. Rileviamo che tutto questo non favorisce il tentativo in atto di recuperare un clima aziendale più sereno: tentativo, questo, che le parti stanno portando avanti attraverso complicati confronti sulle pressioni commerciali e su una serie di argomenti che devono trovare soluzione prima di una eventuale, complessiva ed unica aggregazione avente le caratteristiche che bene sono state espresse dalla Segreteria Nazionale della Fabi e dal Segretario Generale Lando Maria Sileoni» scrive ancora il coordinamento Fabi in Carige.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]