Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Blue Sea Land, alla Lumsa si studia il modello del Distretto della pesca



Il modello del Distretto della Pesca e Crescita Blu e Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e Medioriente, sono delle case history, di una serie di lezioni di Sociologia Economica tenute dal prof. Enrico Molinaro (Segretario Generale rete italiana Dialogo Euromediterraneo Ride-Aps, nonché presidente fondatore dell’Associazione “Prospettive Mediterranee”) presso la Libera Università Maria Santissima Assunta (Lumsa) di Roma.

Blue Sea Land promuove, attraverso lo strumento del cluster, lo sviluppo della Green e della Blue Economy nell’ottica dell’Economia Circolare. Il modello di sviluppo secondo i principi dell’Economia Circolare non riguarda soltanto l’agricoltura e la pesca ma si estende a tutte le filiere produttive attraverso buone prassi: rigenerazione delle risorse naturali, terrestri e marine; sostenibilità economica, sociale, ambientale e culturale; innovazione nei processi produttivi; responsabilità individuale e collettiva dalla produzione al mercato; creazione di nuove figure professionali.

Blue Sea Land promuove i Distretti agro-ittico-alimentari luoghi vocati alla produzione di eccellenze e che rappresentano l’economia reale dei territori. Un modello virtuoso di fare sistema, di creare occupazione garantendo sicurezza alimentare a produttori e consumatori.

L’idea è quella, partendo dalla pesca e dalla Sicilia, di creare una rete di Distretti agroalimentari, la rete delle reti: il cluster dei distretti agroalimentari del Mediterraneo. In questa ottica il Distretto assume una dimensione non solo economica ma anche sociale, ambientale e culturale. Il “Distretto Mediterraneo” diviene la locomotiva dell’Economia Circolare.

Alla recente sesta edizione di Blue Sea Land, svoltasi dal 28 settembre al 1 ottobre a Mazara del Vallo, hanno partecipato 58 delegazioni straniere, istituzionali ed imprenditoriali, oltre 1000 gli incontri commerciali, oltre 150.000 i visitatori, numerosi gli incontri scientifici e gli eventi culturali di alto profilo che hanno contribuito a rafforzare i rapporti tra i Paesi Mediterranei, dell’Africa e del Medioriente, a valorizzare le eccellenze dei territori e sostenere la lotta contro gli sprechi alimentari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]