Bus, treni e aerei: venerdì viaggi non garantiti per sciopero

Tieniti aggiornato: iscriviti alla nostra newsletter e unisciti ai nostri 261 iscritti.

In arrivo un venerdì nero per i viaggiatori di tutta Italia. Il sindacato Cub ha indetto per il 27 ottobre uno sciopero nazionale di tutti i settori del trasporto pubblico. L’agitazione, che causerà lo stop di bus, treni e aerei, inizierà alle ore 21 di giovedì 26 ottobre e si protrarrà per le successive 24 ore. In concomitanza con lo sciopero “contro liberismo, privatizzazioni, liberalizzazioni e per cambiare il sistema che genera disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e verso i migranti” si svolgeranno manifestazioni in diverse città italiane, tra cui Milano, Firenze, Roma e Napoli.

FERROVIE – In occasione dello sciopero circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia mentre per gli altri treni nazionali si prevedono ripercussioni limitate. Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, si ricorda che sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari: 6.00-9.00 e 18.00-21.00.

Fs ricorda comunque che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com. Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Anche il personale Italo ha aderito allo sciopero di venerdì e, per limitare i disagi ai viaggiatori, ha pubblicato sul sito la lista dei treni garantiti.

Venerdì il Servizio Regionale, Suburbano e di lunga percorrenza di Trenord potrebbe essere soggetto a ritardi, variazioni e/o cancellazioni. Verranno comunque rispettate le fasce orarie garantite: dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Nello specifico saranno garantiti: tutti i treni di giovedì in corso di viaggio e con partenza prevista entro le ore 21 che abbiano arrivo a destino entro le ore 22; i treni di venerdì rientranti nelle suddette fasce protette e compresi nella lista dei ‘Servizi Minimi Garantiti’. Inoltre saranno istituiti autobus sostitutivi per i collegamenti aeroportuali, in caso di non effettuazione delle corse, per le sole tratte ‘Mlano Cadorna – Malpensa Aeroporto’ (no-stop) e ‘Malpensa Aeroporto – Bellinzona’.

TRASPORTO AEREO – L’Enac ricorda che durante gli scioperi vi sono le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati. Sul sito dell’ente è comunque possibile consultare l’elenco dei voli garantiti. L’Enav aderirà all’agitazione dalle 13 alle 17 mentre lo sciopero del personale navigante Ryanair avverrà tra le 14 e le 18.

MILANO – A Milano, stando a quanto riferisce l’azienda del trasporto pubblico locale Atm, l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio per l’esercizio di superficie. Per la metropolitana lo sciopero è previsto nella sola fascia pomeridiana dalle 18,00 al termine del servizio.

ROMA – Venerdì anche il trasporto pubblico romano sarà a rischio. L’agitazione interesserà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) e i bus periferici della Roma Tpl. Saranno comunque in vigore le fasce di garanzia: servizio assicurato fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

Bus, treni e aerei: venerdì viaggi non garantiti per sciopero ultima modifica: 2017-10-24T10:17:55+00:00 da Giovanni Megna

Leave a Comment