Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Castelbuono punta sul turismo di prossimità



L’azzurro del mare, ad appena un quarto d’ora d’auto, che si fonde con il verde delle cime più affascinanti delle Madonie ne fanno un posto dove il “relax è naturale”. E poi la cucina di territorio che solletica in tantissimi modi le papille gustative perché da queste parti “si mangia bene” grazie alla stagionalità delle materie prime di qualità, come la manna, presidio Slow Food che si coltiva in quest’area, e gli immancabili funghi. E ancora la cultura, con il Castello dei Ventimiglia, il Museo Civico e il Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo, che espongono collezioni importanti e sono poli attivi e dinamici come pochi in Sicilia. Questo è solo una parte del fascino che sa regalare Castelbuono, uno dei borghi più antichi e accoglienti della Sicilia, dove l’innato senso di ospitalità e “il sorriso degli abitanti” fanno innamorare chi arriva per la prima volta da queste parti e diventano la motivazione del ritorno per chi ama rigenerarsi fuggendo dal logorio e dai ritmi frenetici della città.
 
C’è tutto questo dietro la campagna “Castelbuono non è un luogo comune”, ideata da 9 giovani professionisti del posto, che intende promuovere in questo delicato momento storico un’esperienza rassicurante e salutare nella perla delle Madonie, per riscoprire in maniera “slow” il territorio, le sue bellezze e il suo stile di vita.

La seconda parte del 2020 sarà segnata dal turismo di prossimità: una tipologia di viaggio che apre scenari e importanti opportunità di sviluppo soprattutto per le aree interne. E per incentivare tutto questo Castelbuono ha deciso di fare squadra investendo in casa. Perché quando un territorio si ripiega su stesso a causa di eventi straordinari, come questa emergenza, ecco che si formano delle commistioni interessanti tra i protagonisti del luogo, in grado di dare vita a sviluppi positivi per tutto il territorio.

La campagna è promossa e coordinata dal Centro Commerciale Naturale, consorzio che raggruppa le maggiori attività del borgo madonita, con il patrocinio ed il sostegno del Comune di Castelbuono e punta da un lato a consolidare il brand Castelbuono, con un nuovo turismo di prossimità rispettoso della natura e amante della qualità, e dall’altro a incrementare i flussi turistici per supportare la ripresa economica del territorio potendo contare anche sulla destagionalizzazione dell’offerta.

La campagna sarà attiva sino al mese di ottobre e si focalizzerà a seconda del periodo, su differenti aspetti che faranno venir voglia di vivere un’esperienza nella perla delle Madonie.

Per tutta la durata dell’iniziativa gli alberghi, gli agriturismi, le case vacanza e i B&B aderenti offriranno la prima notte omaggio a fronte di una prenotazione di un soggiorno fatta attraverso il form del portale del Centro Commerciale Naturale www.ccncastelbuono.com. La notte omaggio sarà attivata sulla base di un numero minimo di giorni di permanenza che varia a seconda della struttura.  
 
“In questo momento storico il turismo – spiega il sindaco Mario Cicero –  riparte dall’autenticità dei piccoli borghi e da questo punto di vista Castelbuono è una destinazione rassicurante per un viaggio culturale ed enogastronomico in linea con la tendenza del turismo di prossimità che caratterizza questa seconda parte di 2020”
 
“L’obiettivo della campagna – commenta Elena Merendino, presidente del Centro Commerciale Naturale – è quello di confermare alcuni aspetti conosciuti e iconici su cui in questi anni si è costruita l’immagine di Castelbuono in Italia e farne la motivazione di un viaggio per il turista desideroso di riscoprire le bellezze di un territorio di prossimità, in una meta confortevole sotto ogni punto di vista”. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]