Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

I Cinque stelle vogliono abolire anche le tendine delle cabine elettorali



“No alle tendine nelle cabine elettorali, si approvi subito il nostro disegno di legge che da quasi due anni fa le ragnatele in prima commissione all’Ars”. Parte da palazzo dei Normanni la crociata del M5S per un voto pulito alle prossime elezioni amministrative “che rischiano di essere drogate dal voto di scambio”. “Parecchie voci che ci arrivano da diversi Comuni e che raccontano di strani movimenti attorno alle prossime elezioni – dice il deputato all’Ars Giancarlo Cancelleri – rilanciano l’esigenza di garantire un voto il più traparente e sicuro possibile, già dalla prossima tornata elettorale. La pratica di fotografare la scheda in cabina elettorale per offire la prova di aver rispettato gli accordi a chi commisiona i voti è ormai diffusissima. Basterebbe pochssimo per stopparla: approvare la nostra norma di un solo articolo. Se ci fosse la volontà politica, questa norma potrebbe essere legge della Regione a strettissimo giro di posta. Subito dopo la finaziaria tornerò alla carica per ottenerne la calendarizzazione. Onestamente non vedo perché dovrebbero dirci di no”. Favorevolissimo alla norma il candidato sindaco di Palermo, Ugo Forello. “Una norma del genere approvata ora e immediatamente operativa in occasione delle prossime scadenze elettorali – dice Forello – rappresenterebbe un grande segnale e avrebbe un doppio valore simbolico, dal momento che quest’anno ricorre il 25/mo anniversario dalle stragi di Capaci e via D’Amelio. Sarebbe anche un bel segnale di lotta alla mafia, con fatti concreti e non solo a parole”. Il candidato sindaco di Palermo caldeggia anche altri interventi in direzione della garanzia di un voto più pulito. “In attesa di approvare nuove norme – dice – si potrebbe fare qualcosa per rendere operative quelle esistenti e che purtroppo rimangono spesso lettera morta. Mi riferisco, ad esempio, alla insopportabile presenza dei galoppini nei pressi del seggi elettorali, vietata dalla legge 212 del 4 aprile del 1956, che nel giorno delle elezioni impedisce ogni forma di propaganda elettorale nel raggio di 200 metri dal seggio”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]