Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Confindustria Siracusa, Piani formativi per saldatori e tubisti industriali



Grazie alla volontà delle aziende Irem, Sonim, Techimp e Irtis e all’impegno del Presidente della sezione imprese metalmeccaniche di Confindustria Siracusa, Giovanni Musso, si è dato avvio a due Piani Formativi per i profili professionali di saldatori e tubisti industriali nell’ambito delle Politiche attive del Lavoro che favoriscono la crescita professionale e l’occupabilità dei lavoratori, utilizzando un contributo di Fondimpresa (Avviso 3/2019 – Politiche attive), in collaborazione con Confindustria Siracusa e le organizzazioni sindacali di categoria.

Il progetto pilota prevede la formazione di 7 saldatori e 14 tubisti industriali e ieri sono iniziati i corsi coinvolgendo giovani inoccupati del territorio.

Il training si svolgerà presso la Scuola di Saldatura di Contrada Bondifè e al termine della formazione verranno verificate e certificate le competenze dall’Istituto Italiano della Saldatura.

Alla fine del corso verranno assunti il 70% dei partecipanti.

L’obiettivo è colmare il divario tra domanda ed offerta di figure specialistiche in ambito meccanico, mettendo a disposizione delle aziende associate a Confindustria Siracusa strumenti concreti per la formazione e riqualificazione professionale e contribuendo così a sostenere la vocazione industriale del territorio.

Grande condivisione e apprezzamento per l’avvio dei Piani formativi hanno espresso i sindacati Fim, Fiom e Uilm, attraverso i rappresentanti provinciali, rispettivamente Pietro Nicastro, Antonio Recano e Santo Genovese, che hanno condiviso l’iniziativa insieme a Confindustria Siracusa. “Più si terranno agganciate le competenze alle esigenze delle imprese – hanno detto i tre rappresentanti dei sindacati metalmeccanici – maggiore sarà la spinta propulsiva per la produzione, per l’occupazione e dunque per il territorio. È urgente costruire un’anagrafe delle competenze, funzionale a focalizzare gli interventi formativi sulle reali necessità delle imprese e per avere un quadro aggiornato delle professionalità presenti nel mondo del lavoro e di quelle da ricollocare, colmando eventuali divari di competenze e incrociando domanda e offerta, fattore decisivo e urgente, in questa crisi”.

“Sono soddisfatto di questi Piani formativi, malgrado questa crisi da covid-19 che ha bloccato l’economia del territorio e dell’intera nazione, perché siamo riusciti a costruire e finalizzare il progetto formativo in tempo di crisi occupazionale: ciò acquista un grande valore e testimonia che le aziende non si arrendono, ma vogliono programmare il futuro delle loro attività assumendo manodopera specializzata” – ha dichiarato il Presidente Giovanni Musso. “Le aziende dovranno evolversi, dovranno adattarsi ad un contesto competitivo che sarà completamente mutato, caratterizzato da un nuovo sistema di produzione dove troveranno sicuramente spazio anche le aziende leader nei mercati storici”.

“Continueremo – ha concluso il Presidente Musso – a progettare e realizzare corsi di formazione che rispondano alle esigenze delle imprese del settore dell’impiantistica industriale”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]