Press "Enter" to skip to content

Daniel Pennac lunedì ospite della Fondazione Oelle a Catania

Sarà un appuntamento internazionale quello che la Fondazione Oelle, in linea con l’intento di creare sinergie incrementando la produzione artistica sul territorio, dedicherà lunedì 5 marzo allo scrittore francese Daniel Pennac: a partire dalle 19, alla presenza dello scrittore, della fumettista Florence Cestac e della compagnia teatrale di Un amore esemplare, gli artisti Andrea e Marco Mangione realizzeranno nella Fon Art Gallery della Fondazione una live action firmata Brevidistanze, ispirata alle opere di Pennac.

«Brevidistanze è una collaborazione tra due fratelli, cominciata nel 2006 per portare avanti alcuni progetti al di fuori delle ricerche più consuete e individuali», spiegano i gemelli Mangione. Se Andrea si dedica di più al disegno, Marco si confronta maggiormente con il muralismo: «con questo progetto comune – aggiungono – l’uno finisce con l’invadere e contaminare inevitabilmente il lavoro dell’altro. Ne viene fuori un contenitore doppio, un pretesto per sviluppare nuovi sistemi dove è possibile l’accostamento di più linguaggi, come il video con la fotografia o con il suono».
«In quest’occasione – conclude Andrea – faremo un wall painting partendo da una serie di forme, linee e disegni che hanno origine dai nostri codici ma che tentano di creare un’opera che possa darci una sensazione generale delle atmosfere dei suoi testi. Lavorare alla presenza di Pennac e di una grande fumettista come Florence Cestac sarà di grande ispirazione».

«La live action di Andrea e Marco Mangione – commenta Carmelo Nicosia, direttore della Fondazione Oelle – rappresenta la prima performance dal vivo organizzata dalla nostra Fondazione per riflettere sul rapporto tra artisti e territori culturali. Una delle nostre mission, infatti, è quella di favorire nuovi linguaggi espressivi contaminati da varie discipline artistiche. E, in questo caso, il segno si relazionerà con il testo letterario in una sorta di euforia percettiva».
«Ho sempre desiderato incontrare Daniel Pennac, papà di Benjamin Malaussene e scrittore irriverente e geniale – dice Ornella Laneri, presidente della Fondazione Oelle – e sono davvero curiosa di vedere come Brevidistanze interpreterà artisticamente l’incredibile mestiere di caprio espiatorio». «La scelta dei fratelli Mangione – aggiunge – è venuta di getto: Il loro linguaggio immediato ed evocativo e l’energia che sprigionano quando lavorano insieme non mi hanno lasciato dubbi».

Un cocktail semi-sobrio curato dallo chef Saverio Piazza accompagnerà gli ospiti presenti alla performance artistica, al primo piano del Four Points by Sheraton Catania che, con Spazio Ritmo e Zo Centro Culture Contemporanee, ha collaborato all’organizzazione dell’evento. Il 6 marzo alle 21, grazie al coordinamento di ZO Centro Culture Contemporanee, il famosissimo scrittore francese sarà al teatro Sangiorgi con l’adattamento teatrale del fumetto Un amore esemplare.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.