Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Deliveroo sbarca a Palermo e punta a crescere nel Mezzogiorno



Un anno di espansione nazionale attraverso il consolidamento del servizio nelle regioni del Sud Italia. Sarà anche questo il 2019 di Deliveroo, la piattaforma leader dell’on-line food delivery, presente in 34 città in Italia e che si prepara, adesso, ad estendere il proprio servizio con il consolidamento nelle regioni del Mezzogiorno.

Ad oggi le città del Centro Sud dove è possibile ordinare pasti a domicilio con Deliveroo sono Pescara, Napoli, Bologna, Roma, Bari, Cagliari, Messina, Firenze, Pisa e Perugia. Ma adesso, dopo lo sbarco nel capoluogo partenopeo nel novembre 2018, Deliveroo è pronta a debuttare anche in altre città chiave del Sud Italia: da Taranto a Reggio Calabria fino a Palermo, solo per citarne alcune. Un consolidamento del servizio a livello nazionale che nel 2019 passerà, spiega Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia, “non solo attraverso una maggiore diffusione nel Mezzogiorno, ma anche da un aumento considerevole delle città raggiunte nel Centro-Nord. Deliveroo è un servizio nazionale e sarà sempre più presente nel territorio. Vogliamo dare a un maggior numero di persone, in tutta Italia, la possibilità di utilizzare i nostri servizi, che sono vicini ai gusti e alle preferenze di tutti gli italiani”.

A confermare il successo del servizio, anche sotto il profilo del crescente contributo al settore della ristorazione, è anzitutto l’aumento dei ristoranti partner che superano quota 5.000, per una crescita del +180% rispetto a gennaio dello scorso anno. In aumento anche il numero dei rider che hanno scelto di collaborare con Deliveroo: oltre 6.500, +400% negli ultimi 12 mesi.
Di seguito le 34 città italiane raggiunte dal servizio: Pescara, Napoli, Bologna, Piacenza, Modena, Parma, Ferrara, Udine, Roma, Genova, Milano, Varese, Busto Arsizio, Monza, Pavia, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Torino, Novara, Alessandria, Bari, Cagliari, Messina, Firenze, Pisa, Trento, Bolzano, Perugia, Venezia-Mestre, Padova, Verona e Treviso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]