Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Editoria digitale: flop degli editori tradizionali che si improvvisano, volano gli editori nati con il digitale



I dati ISTAT di settore ci hanno detto che gli ebook stentano a decollare in Italia, non superando il 10% del fatturato degli editori tradizionali.

Si tratta di un dato molto parziale, perché appunto prende in considerazione le case editrici “tradizionali”, che hanno scoperto l’editoria digitale relativamente da poco, spesso adattando semplicemente i propri titoli: solo il 15% degli ebook pubblicati sono davvero digitali o multimediali.

Ci sono invece altri dati che ci testimoniano una realtà ben diversa: l’editoria elettronica in Italia cresce costantemente, ma non attraverso i “big” della carta stampata. Nel 2018 su Amazon i titoli di ebook di microeditori, di editori digitali “puri” oppure autoprodotti con il self-publishing, si stima siano cresciuti del 23% rispetto al 2016. I download sono aumentati del 29%. E guardando al settore più ampio e non solo ad Amazon, i numeri sono anche più importanti. Storia interessante è quella della Bruno Editore, nata digitale ed una delle prime a portare gli ebook in Italia nel 2002, in due anni ha aumentato il fatturato del 217%, pubblicando 104 nuovi titoli con oltre 200.000 download. Tutti titoli che sono diventati in breve tempo “bestseller” proprio su Amazon.

“I vecchi editori, anche quando cercano di inseguire il digitale, non hanno la cultura, la visione, l’approccio “digitale”. Prova ne è che il 90% degli ebook messi sul mercato sono solo la riproposizione di quello che è in libreria, senza alcuna capacità di innovazione. – ha dichiarato Giacomo Bruno, che gli ebook li produce da oltre 17 anni – Il digitale ha “democratizzato” l’editoria, l’ha diffusa, ha aperto le porte a migliaia di microeditori, di autori che si sono autopubblicati, che hanno fatto anche numeri importanti. E che non sono “registrati” dalle statistiche ufficiali, perché spesso sfuggono anche alla stretta categoria di “editoria”. Basti pensare ai molti prodotti digitali e servizi che possono nascere attorno ai titoli, dai videocorsi alle community, fino all’autopromozione di imprenditori e professionisti.”

“In Italia l’editoria digitale cresce eccome, semplicemente questo non accade secondo i vecchi schemi. Le case editrici tradizionali spesso non hanno gli strumenti per comprenderlo: noi ogni anno organizziamo un corso di tre giorni per insegnare a chi lo desidera a progettare, scrivere e saper vendere il proprio libro su Amazon nel settore dei manuali. Ebbene, ogni anno registriamo il tutto esaurito, hanno partecipato più di 2.000 persone, quest’anno puntiamo ad aumentarli ancora. E non si tratta di curiosi, il corso è a pagamento, i partecipanti sono soprattutto professionisti ed imprenditori, persone competenti che hanno il desiderio di “scrivere” e di pubblicare con noi o in autonomia il loro titolo. C’è quindi molta attenzione verso gli ebook, basta solo saperla vedere.” – ha concluso Giacomo Bruno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]