Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Fitness, McFIT apre a Catania e investe 2 milioni di euro



Catania, meta prediletta delle grandi aziende internazionali, viene scelta dal colosso tedesco del fitness, McFIT per l’apertura del suo 35esimo centro fitness, che sarà ufficialmente fruibile al pubblico dal prossimo 28 febbraio.

Un’opera di grande recupero industriale, con un investimento di 2 milioni di euro, destinati al territorio etneo, per la sua capacità di sviluppo e crescita economica, che garantisce tutte le condizioni per realizzare progetti di spessore internazionale, al punto di essere stato scelto anche da società come Ikea, Lidl e KFC.
McFIT, numero uno in Europa, con 2 milioni di abbonati e oltre 250 centri fitness in 5 Paesi, apre a Catania, in corso Italia 91/95, in una delle vie principali, a pochi passi dal lungomare cittadino, un club fitness di 2000 mila metri quadri.

Un’imponente lavoro di trasformazione e conservazione della struttura, risalente al 1939, realizzata dall’architetto Lanzerotti, e che originariamente era una fabbrica di pneumatici e poi in seguito di guarnizioni di acciaio.

“Abbiamo scelto di aprire a Catania il nostro primo club fitness – commenta Luca Torresan, Marketing and Communication Manager, McFIT – perché crediamo nella potenzialità del territorio e vogliamo dare la possibilità ai catanesi di poter conoscere la nostra struttura, caratterizzata da un design innovativo e attrezzature all’avanguardia. Ma non ci fermeremo qui, sicuramente apriremo altri centri, sia qui che in altre parti della Sicilia, nell’ottica della nostra filosofia che vuole diffondere la pratica sportiva in Italia e in Europa”.
Un nuovo modello di sviluppo che permetterà di assumere tanti giovani, creando un indotto di circa 50 persone, che non solo potranno lavorare per il grande brand del settore, ma confrontarsi anche con un contesto stimolante, sviluppando idee e creatività.

Oggi grazie all’investimento di recupero dell’azienda tedesca, sono stati realizzati spazi più ampi, dal layout avanguardista, creando un’atmosfera coinvolgente e di ispirazione esotica, grazie ad un mix inedito di stili che abbracciano la street art, gli elementi etnici e l’arte moderna.
Il tutto rigorosamente green, nel totale rispetto dell’ambiente, utilizzando materiali ecosostenibili, per allenarsi in modo ancora più sano, come da filosofia McFIT.
Dal 2014, anno dell’inaugurazione del primo centro italiano a Verona, la multinazionale ne ha aperto 34, solo nel nostro Paese, l’ultimo a Brescia, e costituisce il terzo mercato in Europa per il fitness.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]