Shadow

Flazio attrae talenti: la storia di Mike Xenakis da New York a Catania

Fuga di cervelli, un’espressione che da anni viene associata all’emigrazione di giovani talenti che scelgono di trasferirsi all’estero alla ricerca di opportunità lavorative e di carriera migliori. Nel 2019, il fenomeno della fuga di cervelli ha interessato circa 300.000 italiani, per un totale di 2 milioni di migranti nel decennio precedente. Insomma, un fenomeno che spinge tanti ragazzi in gamba che hanno studiato nel nostro Paese a lasciare l’Italia, arricchendo di competenze un altro stato. Eppure, non tutti i talenti vanno via dall’Italia. Nel 2020, in piena pandemia, c’è stato anche chi ha deciso di trasferirsi dall’estero nel Sud Italia per costruirsi una nuova carriera, e anche una nuova vita.

È il caso del trentenne Mike Xenakis, che nel 2020 è volato da New York a Catania per lavorare in Flazio.com (www.flazio.com), piattaforma made in Italy per realizzare e gestire in autonomia siti web, anche senza conoscere il linguaggio di  programmazione.

Flazio.com aiuta PMI e professionisti di tutta Italia – e più in generale qualsiasi persona lo voglia – a costruire il proprio sito web. La piattaforma si basa sulla tecnologia “What you see is what you get”: ciò che si vede sullo schermo in fase di realizzazione è anche ciò che apparirà sul sito. Tutto questo è possibile grazie ad un giovane team tra i 21 e i 32 anni che segue tutti i progetti nel dettaglio, dando sempre il massimo.

Nel team di programmatori, copywriter e UI/UX Designer (ad oggi sono 35 i ragazzi che lavorano per l’azienda), si è inserito ad Ottobre 2020 anche Mike con il compito di curare la parte di sviluppo aziendale e marketing nel mercato USA, visto il recente piano di espansione e internazionalizzazione dell’azienda verso il mercato dal quale proviene Mike.

Leggi anche  Vino, Cantine Pellegrino: annata ideale per marsala e passito

Ho deciso di invertire la tendenza della fuga di cervelli, trasferendomi dal pieno centro di New York in una bella casa sul mare a Catania, in una via piena di alberi e bellissimi fiori, che in centro a New York potevo solo sognarmi – racconta Mike – In tanti mi hanno chiesto il motivo di questa scelta, l’ho fatto perché ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con un’azienda in rapidissima crescita, giovane e ricca di talenti, che giorno dopo giorno mi dà la possibilità di affrontare nuove sfide e di crescere continuando a lavorando nel mio settore, il tutto godendo dell’opportunità di vivere in una bellissima città di mare.”

“Insomma – continua Mike – Flazio.com è l’esempio virtuoso che anche al Sud d’Italia si possa fare impresa e innovazione, sradicando del tutto i soliti luoghi comuni”.

Flazio.com, tuttavia, è una realtà nata e cresciuta a Catania, ma la cui attività e mission è andata ben oltre i confini nazionali. L’azienda, infatti, che sta riscuotendo un grandissimo successo in tutta Italia (ed è sempre alla ricerca di nuovi talenti, tutti visibili qui), si sta ora espandendo anche all’estero, partendo dagli USA per poi ambire – nei prossimi mesi – anche al Messico, Francia e alla Germania.

Siamo felicissimi di avere Mike nel nostro team, e soprattutto di aver accolto qui a Catania un ragazzo che arriva dall’altra parte del mondo – racconta Flavio Flazio, co-founder e CEO dell’azienda – Flazio sta diventando sempre di più una realtà dal respiro internazionale, e speriamo di accogliere presto tanti altri giovani di talento provenienti da tutto il mondo, così come abbiamo fatto con Mike, contribuendo a rendere Catania un polo internazionale dell’innovazione.”

Leggi anche  Sostegno a imprenditori in difficoltà finanziaria, firmato protocollo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.