Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Il Parco più bello d’Italia? E’ a Roma. Ecco la classifica di Holidu



C’è il Parco dell’Alcantara in provincia di Messina e c’è il Parco della Salute Livia Morello a Palermo e ovviamente, sempre a Palermo, il Giardino Inglese.  Ma il Parco più bello d’Italia è’ a Roma. A stabilirlo una classifica stilata da Holidu, il motore di ricerca per case vacanze leader a livello mondiale che ha pubblicato la classifica delle 10 oasi urbane più belle d’Italia.  I Parchi e le Oasi urbane della Sicilia si trovano nella parte bassa della classifica che è stata elaborata a partire dai dati estratti da Google a febbraio 2019, considerando 334 parchi italiani selezionati. I parchi sono stati ordinati per valutazione e numero di recensioni. Non sono stati considerati parchi con meno di 100 recensioni su Google, giardini botanici, zoo, riserve naturali, parchi divertimento, parchi per cani, parchi giochi per bambini e piazze cittadine con vegetazione. Ormai la maggior parte delle persone vive in città e, secondo le stime dell’ONU, nel 2050 il 68% della popolazione mondiale sarà urbana. Tra i motivi che portano a spostarsi in una grande città, spiccano sicuramente le opportunità lavorative e di formazione o l’offerta culturale e di svago, le oasi urbane e i parchi naturali diventano quindi luoghi da vivere e condividere durante le giornate di relax e vacanza. Alcuni Parchi naturali sono angoli ricchi di storia, catalogati tra i “must see” per qualsiasi visita o veri e propri motivi di orgoglio per i residenti e le amministrazioni locali, veri e propri polmoni verdi che danno respiro alle città e migliorano l’ambiente.

La Classifica italiana

A farla da padrona è Roma con ben tre parchi naturali posizionati nelle prime 10 posizioni. La medaglia d’oro è andata al “Giardino degli Aranci”, nome con cui viene indicato il Parco Savello, che ha ricevuto una valutazione di 4.7 stelle. L’area verde di circa 7.800 m² con alberi di arancio profumati si trova sul colle Aventino ed è davvero un piacere per tutti i sensi. Percorrendo il viale in mezzo al parco, si raggiunge il belvedere, dedicato a Nino Manfredi, dove è possibile godere di una vista mozzafiato della città. Qui sarà inoltre possibile prendere il sole, fare camminate rilassanti o semplicemente prendersi una pausa dalla vita frenetica.

Al secondo posto si è piazzato il parco di Monza con una valutazione di 4,6 stelle. Questo bellissimo parco a nord della città rappresenta uno dei maggiori parchi storici europei e il più grande circondato da mura; dal 1922, inoltre, nei suoi 688 ettari viene ospitato uno dei più importanti circuiti automobilistici al mondo: l’Autodromo Nazionale di Monza. Il parco, voluto dal figlio di Napoleone come riserva di caccia, è stato ampliato negli anni e oggi con i suoi 14 km di mura e un complesso sistema di vie, cascine e installazioni merita davvero una visita.

Medaglia di bronzo, nella classifica, va al  Parco di Capodimonte, a Napoli. Situato vicino all’omonima reggia, 124 ettari di verde e svariati edifici all’interno, utilizzati nei secoli da principi e re, conferiscono a questo parco la bellezza e l’ampiezza giusta per una sana corsetta o un picnic all’aperto.

Completano la classifica nell’ordine: il Parco degli Acquedotti di Roma, il Parco di Villa Ghighi a Bologna, il Parco della Collina di Superga di Torino, il Parco del Gianicolo a Roma, il Parco Giacomo Leopardi di Torino, il Parco Sempione di Milano e il Parco Valentino di Torino.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]