Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Inter, 40 tifosi vip pronti a diventare soci: ecco chi sono



Quaranta tifosi eccellenti pronti a investire per sostenere l’Inter: da Bergomi a Bonolis, da Bocelli a Fognini, da Mentana a Ligabue. In tanti hanno detto sì al progetto Interspac, guidato da Carlo Cottarelli, per promuovere l’azionariato popolare e fornire risorse al club.  

Inter

Il progetto di azionariato popolare per l’Inter, lanciato da Interspac, società presediuta da Carlo Cottarelli e che tra i soci attuali vede anche l’ex presidente della Rai, Roberto Zaccaria. “Vogliamo portare avanti un grande progetto di azionariato popolare. Per rafforzare l’Inter con capitali forniti da noi tifosi, integrati da risorse di investitori istituzionali, in un quadro economicamente sostenibile. Già avviene in altre società gloriose, come il Bayern di Monaco”, spiega in una nota l’attuale direttore dell’Osservatorio sui Conti pubblici italiani e già Commissario per la revisione della spesa.

“Si apre oggi una fase molto importante dell’iniziativa che stiamo promuovendo. I tifosi delle squadre di calcio potranno esprimere il proprio interesse a partecipare in una iniziativa di azionariato popolare per diventare proprietari del loro club, qualora ce ne fosse la possibilità”, dice Cottarelli, annunciando il questionario on line per monitorare le adesioni al grande progetto di azionariato popolare per l’Inter.

“Oggi possiamo annunciare i personaggi che hanno deciso di promuovere l’azionariato popolare della squadra che tifano, l’Inter, e che entreranno come soci non appena espletate le necessarie formalità”, prosegue Cottarelli annunciando le 40 personalità che hanno deciso di entrare in Interspac: tifosi interisti noti tra sportivi, musicisti, scrittori, giornalisti e conduttori televisivi. Tra i volti più noti Beppe Bergomi, Paolo Bonolis, Andrea Bocelli, Fabio Fognini, Alessandro Cattelan, Luciano Ligabu, Enrico Mentana, Max Pezzali, Enrico Ruggeri, Michele Serra, Giovanni Storti, Roberto Vecchioni, Antonio Versace.

“Il nostro unico scopo è sostenere la squadra che amiamo, ma pensiamo che il nostro modello di azionariato popolare sia valido anche per altre società di calcio italiane -conclude-. Per discuterlo in una visione strutturale, di lungo termine, il 24 settembre organizzeremo a Milano un incontro pubblico invitando, oltre che i soci di Interspac, personalità del mondo del calcio italiano e internazionale. A questo punto, si parte! Forza Inter! E speriamo che altre tifoserie italiane vogliano imitarci”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]