Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Internet advertising, video vale più dei banner



Il valore del mercato pubblicitario in Italia nel 2019 vale 8,2 miliardi di euro: un dato che replica quello del 2018, ma all’interno del quale continua lo spostamento dei rapporti di forza: cresce ancora la componente legata agli Internet Media (che raggiunge il 40% dal 37% di 12 mesi fa) mentre cala la rilevanza di Stampa (11% rispetto al 12%) e TV (44% dal 46%), rimane stabile al 5% la componente Radio.
L’Internet advertising raggiunge a fine 2019 il valore di 3,27 miliardi di euro (+9% rispetto al 2017), una crescita leggermente più bassa degli ultimi anni.

Il mercato dell’Internet Adv rimane altamente concentrato nelle mani di pochi player: la componente in mano agli Over the Top era già pari al 75% nel 2018 e rappresenta almeno il 76% a fine 2019.

Queste alcune delle evidenze che emergono dai dati presentati da Andrea Lamperti, direttore dell’Osservatorio Internet Media della School of Management del Politecnico di Milano in apertura dello IAB Forum 2019.

La crescita dei formati pubblicitari online

La componente Video, con una crescita del 20% sul 2018 che la porta a 1,05 miliardi di euro, ha completato l’operazione di sorpasso sui Banner (che crescono del 3% e raggiungono 1,02 miliardi di euro) e ora vale più della metà dell’intero mercato del Display advertising, che complessivamente supera la soglia dei 2 miliardi di euro.

Il Search advertising (ossia l’acquisto di visibilità all’interno dei motori di ricerca) vale oltre 900 milioni di euro e cresce del 6%, con un incremento leggermente inferiore rispetto al +9% del 2018.

Classified & eCommerce advertising (ossia l’acquisto di visibilità all’interno dei cataloghi di siti di annunci e portali di eCommerce) chiudono il 2019 a 254 milioni di euro complessivi (+14%), una crescita decisamente superiore a quella degli ultimi anni (tra 6% e 7%) dovuta soprattutto alle iniziative di eCommerce advertising sui grandi portali.

Infine, rimane costante nell’intorno dei 30 milioni di € la raccolta derivante dall’Email advertising.

Il programmatic advertising 

Il mercato del programmatic advertising crescerà quest’anno del 13%, raggiungendo un valore di 552 milioni di euro. Un settore che potrà diventare sempre più rilevante anche grazie all’allargamento delle “logiche digital” su nuovi canali quali l’audio advertising (ad esempio attraverso gli smart speaker), l’addressable TV (spot targettizzati grazie a Smart TV e televisori connessi) e il Digital OOH (schermi e cartellonistica digitale).

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]