Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Palermo capitale italiana della cultura 2018



Palermo sarà capitale italiana della cultura per il 2018. Designata dalla Giuria presieduta da Stefano Baia Curioni, la vincitrice è stata annunciata oggi dal ministro di beni culturali e turismo, Dario Franceschini.

Le altre finaliste erano Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo torinese, Trento e l’Unione comuni elimo-ericini. “Lo siamo da millenni capitale della cultura – ha commentato su Twitter il sottosegretario Davide Faraone -. Oggi arriva il giusto riconoscimento”.
Legambiente Sicilia esprime soddisfazione per l’importante riconoscimento ottenuto. “Palermo capitale della cultura 2018 – dichiara Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente Sicilia – è anche una grande responsabilità ma, soprattutto, un’opportunità per rendere la città più accogliente, turisticamente più appetibile, ambientalmente più sostenibile. I tanti progetti in campo devono diventare presto realtà, a partire dalla realizzazione del Portale del Territorio sul patrimonio artistico e monumentale, il patrimonio naturalistico e ambientale, le tradizioni e i prodotti eno-gastronomici”.

“La scelta di Palermo come capitale della Cultura 2018 è una notizia che ci riempie di orgoglio e che assegna ai protagonisti culturali di Palermo, e non solo a loro, una grande responsabilità”dice il presidente dell’Ordine degli Architetti di Palermo Franco Miceli, commentando la notizia arrivata qualche ora fa.  “Adesso – continua Miceli – ciascuno dovrà fare la sua parte. Gli architetti di Palermo sono impegnati fin da ora a contribuire per la riuscita di questo importante appuntamento”.

“Palermo Capitale della Cultura 2018 – commenta il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari – è un riconoscimento di cui dobbiamo tutti essere orgogliosi, perché è frutto di un lavoro di squadra della Città con i partner istituzionali, tra cui il nostro Ateneo che gioca un ruolo fondamentale.”

“Siamo particolarmente soddisfatti – continua Micari – di aver potuto contribuire al progetto mettendo a disposizione il nostro ricco sistema museale, le nostre manifestazioni culturali e la promozione dell’inclusione, elemento che da oltre 210 anni caratterizza l’Università di Palermo.”

“In ragione di questo prestigioso titolo – conclude il Rettore – estenderemo ancora di più l’impegno di ‘Palermo Città Universitaria’, già partito nel 2016 e quest’anno rafforzato in occasione di ‘Palermo capitale dei Giovani’, in cui UniPa concentra parte della sua Terza missione con gli eventi istituzionali, una vita universitaria sempre più smart e a misura di studente, un sistema integrato di luoghi e promozione della cultura, la tutela della salute e il sostegno ai nostri giovani, che sono il nostro autentico patrimonio umano”.
“E’ un’ottima notizia – dice Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo-, ma soprattutto un’occasione da non perdere per lo sviluppo turistico ed economico della nostra città. L’anno prossimo Palermo ospiterà Manifesta, la biennale d’arte, e sarà anche capitale della cultura: un binomio che si tradurrà in un aumento dei visitatori e degli investimenti, ma a cui dovremo farci trovare pronti. Complimenti all’amministrazione, a cui però adesso chiediamo un piano straordinario di interventi che riguardi anche il percorso Unesco e faccia arrivare la città pronta all’appuntamento”.
“E’ una buona notizia per Palermo, ci auguriamo che la valorizzazione del patrimonio culturale artistico ma non solo, sia occasione di sviluppo per la nostra città – dice Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani – . Palermo è una città ad alto tasso di emigrazione dei nostri giovani, cresce la povertà, le imprese faticano, una occasione del genere ci auguriamo possa generare progetti che creino lavoro,  sviluppo e rilancio per tutta la città e per le realtà economiche”.  “Serve l’impegno di tutti affinché a giovarne sia tutto il territorio”, conclude De Luca.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]