Shadow

La Regione siciliana finanzia 386 tirocini contro il caporalato

Lotta al caporalato: sono 386 le dotazioni per l’occupazione-tirocinio del valore di 6192 euro, previste dall’Avviso PIU SUPREME della Regione siciliana, in favore di cittadini di Paesi Terzi, regolarmente presenti nel territorio siciliano, disoccupati o inoccupati, vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo in agricoltura.

L’Ufficio Speciale Immigrazione (USI) dell’assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro della Regione siciliana renderà note nei prossimi giorni le domande di contributo dell’Avviso D.D.U.S.I. 66 P.I.U. SU.PR.EME (Percorsi Individualizzati di Uscita dallo Sfruttamento) ammesse a finanziamento.

caporalato

Oltre 300 aziende siciliane, già selezionate tra novembre e dicembre, avranno così la possibilità di ospitare tirocinanti stranieri appartenenti a categorie vulnerabili e di beneficiare di un contributo per lo svolgimento dell’attività di tutoraggio e affiancamento durante l’esperienza di tirocinio del valore di €680,00.  Un’interessante opportunità per il tessuto imprenditoriale siciliano, già duramente provato dall’emergenza sanitaria.

L’obiettivo essenziale del progetto è quello di realizzare interventi di prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo (caporalato), promuovendo l’inclusione sociale di cittadini stranieri, attraverso il potenziamento di una rete di servizi integrati per facilitare l’inserimento lavorativo e l’autonomia abitativa.

L’Avviso 66 PIU SUPREME, con una dotazione complessiva di €2.390.240,00, è cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione e dall’Unione Europea, PON Inclusione – Fondo Sociale Europeo 2014-2020 e può contare su un partenariato, composto dalla Regione Puglia (Soggetto beneficiario capofila), insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Sicilia e Nova, Consorzio nazionale per l’innovazione sociale.

I percorsi di formazione on the job per immigrati saranno così articolati:

  • Servizi specialistici di orientamento e accompagnamento alla ricerca del lavoro, da realizzarsi prima, durante e dopo il tirocinio (2 mesi);
  • Tirocinio extracurriculare (min 3 mesi – max 6 mesi).
Leggi anche  Formazione e impresa, al via il cantiere per nuovi bandi in Sicilia

Proprio per sostenere i destinatari dell’Avviso nella ricerca di una soluzione abitativa autonoma il bando prevede, inoltre, un contributo a rimborso per il pagamento dei costi di locazione sostenuti durante i mesi di tirocinio.

Dalla comunicazione di ammissione a finanziamento gli enti promotori avranno poi 15 giorni di tempo per produrre la documentazione necessaria per l’avvio dei tirocini.

Per maggiori dettagli si rimanda all’Avviso D.D.U.S.I. 66 P.I.U. SU.PR.EME del 05/11/2020.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.