Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Riscossione, accordo tra Anci Sicilia e assessorato regionale Economia



Accordo AnciSicilia-Assessorato regionale all’Economia finalizzato a ottimizzare i sistemi di riscossione in tutta la Sicilia e ad assicurare un incremento delle entrate degli enti locali, salvaguardando i principi di equità, economicità e tutela del contribuente. Questi in sintesi i contenuti  del  protocollo d’intesa, firmato, nei giorni scorsi, da Leoluca Orlando,  presidente di AnciSicilia e da Gaetano Armao, vicepresidente della Regione siciliana e assessore all’Economia,  che prevede la possibilità di adottare comuni soluzioni organizzative e standard procedurali ed operativi, per garantire una gestione più omogenea ed efficiente  della riscossione in Sicilia.

“Per accrescere i livelli di riscossione dei tributi locali è necessario adottare modelli di gestione unitari orientati all’efficientamento complessivo del sistema – ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia – e l’intesa siglata la scorsa settimana rappresenta un primo passo   per una cooperazione tra la Regione e i Comuni finalizzata a rendere il fisco locale più semplice ed efficace, garantendo la massima trasparenza e assicurando maggiori garanzie per i cittadini”.

“I Comuni sono, quotidianamente, impegnati nel raggiungimento di obiettivi economici fondamentali per la loro stessa sopravvivenza – conclude Orlando – e l’ufficio tributi di ogni ente locale, molto spesso,   rappresenta il centro d’analisi economica, a sostegno degli amministratori, nelle scelte di politica fiscale e di governo delle risorse finanziarie. Il protocollo sottoscritto con l’assessorato all’Economia è uno strumento fondamentale a disposizione di tutti gli enti locali dell’Isola che, su base volontaria, avranno la possibilità di adottare soluzioni comuni  ottimizzando il loro sistema di riscossione e incrementando le entrate”.

Il vicepresidente Armao ha sottolineato che “la Regione ha voluto intraprendere questo percorso, trovando la piena disponibilità dell’Anci-Sicilia, proprio per invertire l’attuale tendenza che vede crescere in modo esponenziale gli enti locali in default a causa dell’inefficienza del sistema di riscossione, che spesso ha determinato gravissimi ammanchi nei bilanci. La progressiva rilevanza assunta dalla fiscalità locale nell’ordinamento finanziario e del federalismo fiscale impone di garantire il gettito alle casse erariali. Per conseguire l’equilibrio finanziario degli enti locali e scongiurarne il dissesto, non può prescindersi da un’efficiente riscossione”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]