Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Serie C 2020-2021: il girone C è di categoria superiore



Salutato il campionato 2019/2020 c’è poco tempo per le vacanze nel mondo del calcio e soprattutto le squadre delle categorie inferiori devono essere brave a programmare in questo torrido agosto per essere competitive fin da subito. La Serie C è un campionato affascinante ed estenuante e in particolare il girone C di quest’anno assomiglia più a una Serie B che a una terza serie. 

27 settembre al via la Serie C: quanta incertezza e quanto spettacolo

Neanche il tempo di archiviare il campionato 2019/2020 che il 27 settembre sarà già nuovamente tempo di calcio. La Serie C riparte con le sue 60 squadre e i tre gironi canonici, come suole la formula attuale, girone A Centro-Nord, girone B Centro e girone C Centro-Sud. Quest’anno hanno festeggiato e salutato la Serie C quattro nobili del calcio italiano: Monza, Reggina, Vicenza e Reggiana, club che addetti ai lavori e quote scommesse calcio avevano già pronosticato fra le possibili vincenti nell’estate scorsa e che parteciperanno al campionato cadetto dell’anno prossimo che si preannuncia anch’esso avvincente. Un grande bentornato nel calcio professionistico alla Lucchese1905, che è iscritta nel girone B di Serie C, al Palermo e alla Turris, girone C e al Mantova nel girone A. Il girone che sembra più avvincente di tutti è quello del Sud, in cui andrà in scena il derby Catania-Palermo.

Girone C: ben 86 campionati di A nel girone Sud 

Nel girone C della terza serie italiana ci sono squadre che hanno fatto la storia del nostro calcio. Contiamo ben 86 partecipazioni al massimo campionato suddivise fra Palermo, 29 campionati, Bari, 30 partecipazioni, Catania 17 e Avellino 10. Ciò lascia intendere che storia e che piazze si troveranno di fronte quest’anno in particolare nel girone C, che sembra più una sorella minore della serie B, che una terza serie. C’è tanta attesa per il Palermo, che sembra scatenato sul mercato e ha già acquistato Silipo dalla Roma, Saraniti dal Lecce e Valente, mentre in panchina siederà Boscaglia, tecnico siciliano doc e che ha portato in B già un’altra siciliana, il Trapani. Sarà il girone dei derby infuocati: Catania-Palermo per la Sicilia, poi Avellino, Turris, Juve Stabia, Casertana e Paganese per la Campania e ancora Bitonto-Bari. La Toscana molto probabilmente verrà “spaccata” in due per la composizione dei gironi, vedendo Livorno, Grosseto e Lucchese nel girone B, mentre Pontedera, Carrarese e Pistoiese faranno parte del girone A.  

Con una serie C di questo livello e nobiltà, sicuramente il divertimento non mancherà e difficilmente ci sarà una squadra come il Monza di Galliani e Berlusconi che dominerà uno dei gironi come è accaduto lo scorso anno nel girone A. I giochi sono aperti e le ambizioni soprattutto in piazza come Palermo e Bari sono tante, così come sono tante le pressioni da parte di stampa, ambiente e tifosi. Per questo la scelta del Palermo di affidarsi a un allenatore esperto, che conosce la Sicilia e ha personalità, sembra la più adeguata a reggere una tale responsabilità.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]