Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Smart Building: la sfida degli edifici “intelligenti”



La popolazione mondiale è in aumento, per questo in futuro saranno necessari sempre più case ed edifici ovunque. Come soddisfare questa crescente domanda di alloggi? Semplice: con la costruzione più intelligente , ci racconta una delle maggiori esperte in Europa sulle nuove tendenze architettoniche. Un argomento che ci riguarda tutti da vicino. Mette Ramsgaard Thomsen , architetto presso il Centro per l’Informatica e l’Architettura -CITA-, Danish Royal Academy of Fine Arts: “Penso che l’aspetto interessante dell’architettura e del settore delle costruzioni è che ci riguarda tutti quanti. Viviamo tutti in case e appartamenti, sappiamo che l’ambiente di costruzione influenza direttamente la nostra vita ogni giorno e sappiamo tutti che ci sono edifici più attraenti di altri. Ci sono palazzi in cui le condizioni di vita sono meno soddisfacenti di quello che potrebbero essere; tutti sappiamo che le cose dovranno cambiare rispetto ai progetti di edilizia abitativa di massa degli anni ’70 e ’80.

Le tipologie devono cambiare, ma gli obiettivi che ci stiamo ponendo non riguardano, solo, la questione sociale, ma anche ciò che possiamo effettivamente costruire. Se guardiamo al concreto, per esempio … il calcestruzzo è un materiale odiato ma anche amato. Molte persone amano il cemento perché ci permette di costruire fantastici grandi edifici e ci permette di pensare in modo diverso a come potrebbe essere una città; allo stesso tempo si detesta il cemento perché lo si considera un materiale di edilizia sociale povera. Quindi, dobbiamo ripensare a come utilizzare il calcestruzzo in modo sostenibile e allo stesso tempo utile. Dobbiamo concentrarci su nuove espressioni e nuovi modi di pensare a come uno stabile potrebbe effettivamente essere nel futuro.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]