Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Vino: Donnafugata presenta al mercato Floramundi, Cerasuolo Docg



Donnafugata presenta al mercato Floramundi 2016 Cerasuolo di Vittoria Docg, da uve Nero d’Avola e Frappato. Un vino che – insieme al Bell’Assai Frappato – rappresenta il frutto dell’impegno produttivo di Donnafugata nella Sicilia orientale. Un progetto volto a produrre i vini delle prestigiose denominazioni Cerasuolo di Vittoria Docg e Frappato di Vittoria Doc, Etna Doc.
“Abbiamo scelto di confrontarci con le produzioni di grande tradizione che offre la Sicilia orientale – dichiara Antonio Rallo, alla guida dell’azienda insieme alla sorella José – un progetto che ci permetterà di proporre l’eccellenza del vino siciliano da territori diversi. Insieme alle nostre attività produttive a Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia occidentale, e sull’isola di Pantelleria, con la vendemmia 2016 abbiamo infatti avviato la produzione nell’area di Vittoria e sull’Etna. Siamo molto orgogliosi: Floramundi è una interpretazione ben riuscita del Cerasuolo di Vittoria.”
“Floramundi – spiega José Rallo a proposito del nome del vino – è una figura femminile fantastica che porta in dono meravigliosi intrecci di fiori e di frutti dai toni vellutati. È un dialogo tra due anime, quella elegante e sofisticata del Liberty Floreale, di cui Vittoria è ricca di testimonianze, e quella affascinante e suggestiva della tradizione dei Pupi Siciliani. Un dialogo tra Nero d’Avola e Frappato da ascoltare con piacere. Un’etichetta d’autore raffinata per una denominazione prestigiosa: Cerasuolo di Vittoria DOCG.”
Quella di Vittoria è una zona ad alta vocazione vitivinicola, collocata tra l’altopiano Ibleo ed il mare della Sicilia sud-orientale. Qui – in territorio di Acate – Donnafugata conduce circa 18 ettari di vigneti in produzione con 11 ettari di Nero d’Avola e 7 di Frappato.
Floramundi è un Cerasuolo di Vittoria raffinato dall’anima floreale. Prodotto da uve Nero d’Avola e Frappato, è un rosso dall’intrigante spessore aromatico. Fresco e polposo, offre un bouquet ampio e fragrante con intense note di fiori rosa e frutta rossa, piacevolmente speziato.
E’ un vino perfetto da bere al calice! Si abbina anche a primi saporiti e grigliate di carne. Ideale con tagliata di tonno rosso, ricciola arrosto o pesci importanti al forno. Da provare con pizze gourmet. Può essere stappato al momento ed è ottimo a 16°C.
Floramundi appartiene alla Collezione Donnafugata dei “Versatili di Carattere” che risponde a un desiderio di Sintonia. Un vino capace di mettere tutti d’accordo con originalità e stile. Una soluzione intrigante ed affidabile, anche per un momento di relax.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]