Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Wedding Planner e Wedding destination, partono i corsi a Palermo



Monica Balli, che assieme ad Alessandra Montana da oggi ha avviato con Confcommercio Palermo, i corsi di Wedding Planner e Wedding destination, ha ricevuto nei giorni scorsi per il 2018 da LTG (Luxury Travel Guide) il premio di Weddings and Events specialist per l’Italia, da chi di lusso a livello mondiale se ne intende.

“Siamo orgogliosi – dice Patrizia Di Dio – di avere con noi a Palermo la massima espressione del settore in Italia che insegnerà ai professionisti del settore ad accogliere nel nostro territorio richieste di Luxury Weddings and Events. Perché una cosa è organizzare qualcosa, altro è saper organizzare eventi al Top con professionalità e imprese altamente specializzate. E a Palermo dobbiamo essere pronti a saperli organizzare per fare in modo che si abbiano ricadute positive sotto il profilo economico, turistico e culturale. Dobbiamo essere pronti a competere con centinaia di altre città al mondo che ogni anno vedono incrementare arrivi e presenze, anche grazie al desiderio delle coppie di scegliere una meta diversa dalla loro città per scandire il fatidico sì”.

L’iniziativa promossa da Confcommercio relativa ai corsi di Wedding Destination gode del patrocinio del Comune al progetto ed è realizzata dalla società Allumeuse Communication (partner specializzato nel turismo matrimoniale e nella formazione degli operatori di settore).

Il corso di  Wedding Planner, da oggi al 21 marzo, è rivolto a soggetti che desiderano intraprendere una carriera nel settore del wedding planning o approfondire le proprie conoscenze con l’obiettivo di acquisire competenze specifiche dall’idea all’esecuzione del progetto con particolare attenzione alla scelta dei partner fornitori e alle relative condizioni, ai fini di realizzare un evento in target con i desideri del cliente ed il suo budget.

[themoneytizer id=”16688-28″]

 

Il corso Wedding Destination, in programma 22 e 23 marzo, è rivolto a organizzatori di eventi, tour operator, destination management company, Horeca, dimore storiche e ville. Tra gli obiettivi: esaltare le peculiarità di un luogo, quali la ricchezza paesaggistica, la cultura, le tradizioni enogastronomiche, ai fini a rendere il matrimonio un’ esperienza indimenticabile per gli sposi e gli invitati ed un business per il territorio stesso.

“L’industria del Wedding crea un indotto grandissimo. Non solo turismo, food, servizi eventi, transfer, gite, ma anche moda. Non solo abiti da sposa, ma abiti e accessori per gli invitati, le damigelle e i testimoni“, conclude Patrizia Di Dio.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]