Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Centro Tau a Palermo aiuta le periferie con la creazione di impresa



Da più di 30 anni il Centro Tau di Palermo, luogo di aggregazione, convivialità, socialità e interculturalità, opera in una “periferia urbana”, cioè nei quartieri della Zisa e Danisinni. Due zone a ridosso del centro della città e del percorso Unesco Arabo-Normanno che però scontano una distanza socio-economica che si ripercuote soprattutto sui giovani. Sono loro, infatti, a causa del disagio sociale e della mancanza di occupazione, i più esposti alle lusinghe della criminalità organizzata.  Ed è appunto il Centro Tau il protagonista di questa puntata di Fattore S, racconto delle eccellenze siciliane e non solo che riservano una parte non marginale della loro attenzione (ma anche degli utili) alla società. Da un’idea di Massimo Plescia fondatore di Sdi Soluzioni di Impresa, Fattore S il videoracconto sulle realtà siciliane caratterizzate da una particolare attenzione per il cosiddetto “dividendo sociale” continua il suo viaggio: fatevi avanti se avete storie da segnalare.

“Eppure – spiega Francesco Di Giovanni, fondatore del Centro Tau – ho sempre notato in questi anni, tra le migliaia di ragazzi passati da questo Centro, un grande talento e grandi capacità. La nostra scommessa è quella di strappare questi giovani e le loro competenze alla criminalità e condurli verso un percorso di legalità dove poter mettere a frutto in maniera onesta queste qualità”.

Il Centro nasce nel 1988 grazie all’iniziativa di volontari e all’impegno di alcuni giovani francescani della parrocchia Santa Maria della Pace di Palermo. L’obiettivo è quello di migliorare la vita dei ragazzi del territorio grazie ad attività di accoglienza e di sostegno per le famiglie.

Il 21 dicembre del 1990, su iniziativa dei volontari del Centro di Solidarietà Tau, viene costituita l’Associazione “Inventare Insieme” con l’intento di creare i presupposti per una “rinascita sociale” del territorio della Zisa, prevenendo le forme di violenza e aggressività e al contempo diffondendo la cultura della legalità.

Con la costituzione dell’associazione si avvia un processo di sviluppo delle attività: dall’animazione all’impegno sociale per il cambiamento, dalla formazione alla stimolazione delle istituzioni per il potenziamento dei servizi, dalla prevenzione alla ricerca di nuove opportunità di lavoro.

Il Centro Tau è dotato di spazi multimediali come il laboratorio musicale ‘Zisoundlab dotato di tutto il necessario per la registrazione professionale di brani musicali, aperto gratuitamente ai giovani iscritti al Centro, e il laboratorio per la produzione di video e filmati che fa riferimento al laboratorio Iammonline. Si tratta due due strutture realizzate grazie al progetto “Openspace” finanziato dal Fesr Sicilia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]