sabato, Settembre 19
Shadow

Video

Covid-19, dall’Argentina speranze dal siero dei cavalli (video)

Covid-19, dall’Argentina speranze dal siero dei cavalli (video)

Video
Dal siero degli anticorpi equini la speranza di un farmaco contro il Covid-19. Una speranza viene dall'Argentina dove alcuni medici studiano un nuovo farmaco a base di anticorpi equini ottenuti iniettando nei cavalli una proteina presente nel coronavirus. "Il siero ha una capacità di neutralizzare il virus Covid-19 da 20 a 100 volte superiore alla media del plasma dei convalescenti. In 15 -20 giorni inizieremo i testi clinici su circa 250 pazienti in 15 ospedali e cliniche private dell'area metropolitana de Buenos Aires", spiega Fernando Goldbaum direttore scientifico di Inmunova. Per ora la ricerca è ferma ai primi test di laboratorio, soddisfacenti; a luglio si avranno dati più sicuri. Il trattamento avrebbe il vantaggio di poter essere prodotto su larga scala senza grandi risc...
Coronavirus, Spagna: è boom delle piscine domestiche (video)

Coronavirus, Spagna: è boom delle piscine domestiche (video)

Video
Le alte temperature di questi giorni e i timori legati alla pandemia da Covid-19, in Spagna hanno rilanciato il settore delle piscine private realizzate nel giardino di casa. Chi può permetterselo, passerà le vacanze nell'acqua dolce evitando ogni rischio di contagio in spiaggia. "Dato che non sapevamo quanto sarebbe durata la pandemia, né quando avremmo potuto di nuovo viaggiare, allora abbiamo deciso di costruire la piscina, così siamo tutti più tranquilli", spiega il proprietario di una casa in Spagna. Secondo alcuni dati in Spagna la pandemia ha aumentato le vendite di piscine del 400 per cento , per la gioia dei venditori, che a volte sono costretti a scoraggiare i potenziali clienti. La direttrice tecnica di un grande magazzino dice: "Normalmente un pavimento può sostenere cir...
Banca centrale europea: l’eredità di Draghi

Banca centrale europea: l’eredità di Draghi

Video
Per riassumere l'epoca Draghi alla presidenza della Banca Centrale europea basta una frase: "La BCE è pronta a tutto per proteggere l'euro", ha dichiarato Draghi, "e credetemi, sarà abbastanza". Un impegno in tre parole, pronunciato a sorpresa da Mario Draghi in una conferenza a Londra nell'estate del 2012, a pochi mesi dalla sua nomina a capo della Banca europea. Una promessa, un programma che non tarda a mettere in pratica e che rappresenta il suo lascito maggiore. Nel pieno della crisi del debito sovrano dell'eurozona, Draghi mette fine alle speculazioni sull'agonia dell'Unione e cambia il corso della BCE. Qualche settimana più tardi annuncia un piano di acquisto di obbligazioni e il rafforzamento dalla politica monetaria. Non tutti approvano però i suoi metodi, come il president...
Stromboli torna farsi sentire: esplosione in zona Piscità (video)

Stromboli torna farsi sentire: esplosione in zona Piscità (video)

Video
Alle 12:17 esplosione di forte intensità nell'area centro-meridionale della terrazza craterica dello Stromboli. Intervento dei Vigili del fuoco per incendi di vegetazione diffusi, squadre con motobarca ed elitrasportate. Impegnati anche due Canadair della flotta aerea del Corpo. Non risultano al momento persone coinvolte. Testimoni riferiscono di un boato impressionante poco dopo le 12. Più forte di quella dello scorso luglio. Esplosione sopra la zona di Piscità. Piovono lapilli. I più hanno cercato riparto a Scari.
Crisi di governo: botte e risposte al Senato tra Conte e Salvini (Video)

Crisi di governo: botte e risposte al Senato tra Conte e Salvini (Video)

Video
"L'azione del governo si arresta qui". A quasi a metà del suo intervento nell'aula di palazzo Madama il premier Giuseppe Conte mette la parola fine ai 14 mesi di governo gialloverde aprendo ufficialmente la crisi, con le dimissioni rassegnate al presidente Mattarella che ha avviato le consultazioni a partire da domani alle 16. Un intervento in cui il presidente del Consiglio difende quanto fatto - "abbiamo lavorato fino all'ultimo giorno" -, ricorda ancora il lavoro da fare, ma soprattutto ne approfitta per lanciare un duro affondo contro Matteo Salvini. Il premier è una furia e non usa giri di parole nel bollare Salvini come "irresponsabile" per aver aperto una crisi solo per "interessi personali e di partito". Un crescendo di accuse che arriva dopo mesi passati a dosare e mediare ogn...
Deutsche Bank pensa a una “Bad Bank” (video)

Deutsche Bank pensa a una “Bad Bank” (video)

economia italiana, Video
Deutsche Bank sta preparando una profonda riorganizzazione delle sue attività di trading che include anche la creazione di una 'bad bank' nella quale far confluire 50 miliardi di euro di asset, pari al 14% del bilancio dell'istituto. Lo riporta il Financial Times citando alcune fonti, secondo le quali l'annuncio ufficiale arriverà alla fine di luglio con la presentazione della semestrale. La riorganizzazione prevede un forte ridimensionamento o la chiusura della attività di trading fuori dall'Europa continentale. La 'bad bank', conosciuta all'interno dell'istituto come la divisione 'non-core asset', includerà gli asset non strategici e sarà diversa dalla sua precedente 'bad bank' che conteneva asset in forte perdita e tossici.
Centro Tau a Palermo aiuta le periferie con la creazione di impresa

Centro Tau a Palermo aiuta le periferie con la creazione di impresa

Video
Da più di 30 anni il Centro Tau di Palermo, luogo di aggregazione, convivialità, socialità e interculturalità, opera in una “periferia urbana”, cioè nei quartieri della Zisa e Danisinni. Due zone a ridosso del centro della città e del percorso Unesco Arabo-Normanno che però scontano una distanza socio-economica che si ripercuote soprattutto sui giovani. Sono loro, infatti, a causa del disagio sociale e della mancanza di occupazione, i più esposti alle lusinghe della criminalità organizzata.  Ed è appunto il Centro Tau il protagonista di questa puntata di Fattore S, racconto delle eccellenze siciliane e non solo che riservano una parte non marginale della loro attenzione (ma anche degli utili) alla società. Da un'idea di Massimo Plescia fondatore di Sdi Soluzioni di Impresa, Fattore S il vi...
Fattore S: Filippo Miracula racconta la sua impresa a San Marco d’Alunzio

Fattore S: Filippo Miracula racconta la sua impresa a San Marco d’Alunzio

Economia Sicilia, Video
Ha puntato su un settore che in Sicilia sembrava destinato a scomparire e su un territorio che sembrava non offrire opportunità di crescere. Invece, Filippo Miracula, fondatore e amministratore insieme al figlio Emanuele della Sartoria San Lorenzo, è la dimostrazione che la qualità e l’alta artigianalità possono superare confini apparentemente invalicabili. Così oggi a San Marco d’Alunzio, uno dei borghi più belli d’Italia, in provincia di Messina, continua la sua attività che dà lavoro a un migliaio di persone tra diretto e indotto e che lavora centinaia di migliaia di capi di abbigliamento avendo come clienti le maggiori case di moda italiane. E' la storia che propone questa puntata di Fattore S, il videoracconto delle imprese siciliane caratterizzate da particolare attenzione per il cos...
Nasce Fattore S, il racconto delle aziende con un occhio diverso (video)

Nasce Fattore S, il racconto delle aziende con un occhio diverso (video)

Economia Sicilia, Video
Raccontare le aziende, la loro storia ma anche il loro impegno sul territorio e per il sociale. Un modo diverso, insomma, di vedere le imprese mettendo in evidenza non soltanto l’attività che crea profitto all’imprenditore ma anche il fatto che si tratta di un patrimonio per la comunità. Le aziende, infatti, conservano valori, cultura, radici che altrimenti andrebbero perse. E sempre più spesso sono l’ultimo baluardo contro lo spopolamento delle aree interne della Sicilia. A narrare sono gli stessi protagonisti del progetto sperimentale Fattore S, una serie di videostorie dedicate alle aziende dove la “S” è il filo conduttore: la “S” di “Sicilia”, “Solidarietà”, “Sociale”, “Storia” ma anche “Successo” e “Soldi”… Dall’impresa tessile che organizza anche corsi di lingua siciliana al centr...
Sicilia in vantaggio contro rischio cambiamenti climatici

Sicilia in vantaggio contro rischio cambiamenti climatici

Agricoltura, Video
[videoadplayer id="12047"] «La collocazione al centro del Mediterraneo offre alla Sicilia un vantaggio contro il rischio dei cambiamenti climatici». Lo ha detto Luigi Pasotti, meteorologo dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Siciliana a Vinitaly 2019, durante la presentazione del volume “Le uve raccontano” di cantine Colomba Bianca. «L‘isola è soggetta a flussi freschi dai Balcani quando l'anticiclone nordafricano si dispone sul Mediterraneo centro-occidentale, e ciò manifesta il cambiamento climatico in Sicilia come più lento e graduale, offrendo un vantaggio rispetto alle aree centro-settentrionali del Paese. Se tale comportamento si confermerà in futuro, la Sicilia non potrà che accrescere la propria competitività in fatto di vocazionalità e di capacità a mantenere gli attu...
Rifiuti, Musumeci: “La responsabilità è dei Comuni”. E’ polemica (Video)

Rifiuti, Musumeci: “La responsabilità è dei Comuni”. E’ polemica (Video)

Primo piano, Video
"In Sicilia, per risolvere definitivamente il problema legato allo smaltimento dei rifiuti, c'è assolutamente bisogno di una nuova coscienza civica. Le istituzioni potranno fare sforzi immani, al limite del miracolo, ma se nel cittadino manca la consapevolezza di una vera, profonda cultura ambientale la battaglia non potrà mai essere vinta" [videoadplayer id="11934"]. E' l'appello che il presidente della Regione Nello Musumeci ha voluto lanciare intervenendo ai lavori del secondo “EcoForum” regionale sui rifiuti e l’economia circolare organizzato da Legambiente Sicilia ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. Il governatore ha annunciato che nei prossimi giorni il disegno di legge sui rifiuti approderà in aula a palazzo dei Normanni. "Mi auguro davvero - ha detto Musumeci - che ...