Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Eni, Corte dei conti: risultati 2019 in flessione, sviluppi da monitorare



Nel 2019, in una situazione di flessione dello scenario petrolifero e del più accentuato calo dei prezzi del gas a causa dell’eccesso di offerta globale e della contrazione della domanda asiatica, Eni spa chiude l’esercizio 2019 con un utile netto di 2.978 mln di euro, in diminuzione di 195 mln rispetto al 2018, in cui l’utile era stato di 3.173 mln, per effetto, essenzialmente, della riduzione del risultato operativo (-1.844 mln) e dei maggiori oneri di imposta (387 mln).

Tali effetti sono stati solo in parte compensati dai maggiori proventi netti su partecipazioni (1.988 mln). Anche l’utile netto di competenza, pari a 148 mln, evidenzia una diminuzione di 3.978 mln rispetto al 2018, mentre il patrimonio netto della Società si è attestato a 41.636 mln, in diminuzione del 2,3% rispetto al 2018.

Sono i dati contabili di rilievo che emergono dalla relazione sulla gestione finanziaria di Eni spa per l’esercizio 2019, approvata dalla Sezione del controllo sugli enti della Corte dei conti, con determina n. 127/2020.

La flessione interessa anche l’utile netto del Gruppo, pari, nel 2019, a 155 mln di euro rispetto ai 4.137 mln del 2018 e il suo patrimonio netto, comprese le interessenze di terzi, è diminuito di 3.177 mln, passando da 51.016 mln al 31 dicembre 2018 a 47.839 al 31 dicembre 2019 per effetto, principalmente, del decremento dell’utile dell’esercizio (-3.978 mln).

“Tali risultati” – rileva la Corte – “sono maturati in un contesto operativo e di mercato caratterizzato dal rallentamento del ciclo macroeconomico globale, nonché da sviluppi geopolitici avversi che hanno aumentato l’incertezza negli operatori, condizionando in alcune aree specifiche in modo diretto la performance dell’Eni, che, tuttavia, ha rivisto a più riprese i piani industriali e i programmi operativi mettendo in campo un insieme di azioni finalizzate a rafforzare la liquidità e la struttura patrimoniale, difendere la redditività e aumentare la resilienza allo scenario in attesa di tornare a crescere, accelerando nel contempo l’evoluzione del business in chiave low carbon”.

Ulteriori sviluppi negativi, da monitorare attentamente per l’impatto sui risultati operativi e sul cash flow dell’Ente, si osservano nel primo semestre 2020, con la riduzione media del 40% rispetto al primo semestre 2019 del prezzo del Brent di riferimento del petrolio e una flessione media del 50 % del prezzo del gas naturale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]

5 min

Ad un anno dall’atto di costituzione, la Fondazione SOStain Sicilia entra nella fase operativa, con l’invito rivolto alle aziende siciliane verso l’iter di certificazione, sotto la guida del comitato scientifico della Fondazione.Gli obiettivi del programma, condivisi nel corso del webinar “SOStain è …”, moderato dalla giornalista Fernarda Roggero, firma de Il Sole 24 Ore,  sono stati elencati […]