mercoledì, Agosto 5
Shadow

Tag: Anief

Scuola, Cassazione dà ragione ad Anief: ecco cosa cambia per i precari

Scuola, Cassazione dà ragione ad Anief: ecco cosa cambia per i precari

economia italiana
Sono in arrivo rilevanti novità a favore dei precari della scuola: lo rileva la stampa specializzata, ricordando che il ricorso patrocinato da Anief e discusso in Cassazione dai legali Nicola Zampieri e Fabio Ganci ha portato la Cassazione, con una doppia sentenza, a considerare il servizio svolto dai supplenti a tutti gli effetti alla pari rispetto a quello dei colleghi di ruolo, bocciando quindi il “raffreddamento” sino ad oggi attuato, perché contrario alla normativa comunitaria e non sorretto da ragioni oggettive. Bocciando, in questo modo, pure l’interpretazione fornita dall’avvocatura dello Stato sulla sentenza Motter della Corte di Giustizia Europea, sempre patrocinata dagli avvocati del giovane sindacato. COSA CAMBIA PER I PRECARI DELLA SCUOLA Italia Oggi, dopo avere sottolineato...
Scuola, Anief accusa: Miur continua a nascondere 80mila cattedre libere

Scuola, Anief accusa: Miur continua a nascondere 80mila cattedre libere

Primo piano
Solo un decimo delle 100mila supplenze annuali sono considerate su posti vacanti e conferite con scadenza 31 agosto dell’anno successivo. Ciò avviene malgrado la stragrande maggioranza di quei posti siano in realtà privi di titolare e quindi da assegnare per l’intero anno scolastico: solo per il sostegno, a settembre, anche dopo le assunzioni, saranno 37.400 i posti d’insegnamento in deroga. Una quota analoga riguarda i posti d’insegnamento delle discipline curricolari. Ora però i docenti danneggiati cominciano a ribellarsi: a Catania il Tribunale del Lavoro ne ha risarciti tre con 50mila euro, assegnandogli pure le progressioni stipendiali dovute agli scatti automatici che lo Stato continua indebitamente a negare a chi non è di ruolo. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l’operazione furbe...
Scuola, precari storici: Tribunale di Roma risarcisce tre insegnanti

Scuola, precari storici: Tribunale di Roma risarcisce tre insegnanti

Primo piano
Illecita reiterazione di contratti a termine, discriminazione e violazione di norme comunitarie imperative: con queste motivazioni il Tribunale del Lavoro di Roma ha condannato il Ministero dell’Istruzione a risarcire tre precari “storici” della scuola con 100mila euro di risarcimento. Per i supplenti di lungo corso, uno dei quali ha iniziato il suo percorso di precariato dal 2006, quindi oltre dieci anni, si tratta di un parziale rimborso del trattamento iniquo cui sono stati sottomessi. (altro…)
Scuola, Anief: graduatorie precari sbagliate e da rifare

Scuola, Anief: graduatorie precari sbagliate e da rifare

Lavoro, Primo piano
È tutto sbagliato, è tutto da rifare: torna alla mente la frase tipica di Gino Bartali, uno degli atleti che hanno fatto la storia del ciclismo italiano, nel commentare la gestione delle Graduatorie ad esaurimento dei precari della scuola: anche questi ultimi, per colpa di un’amministrazione allergica alle soluzioni di buon senso, hanno dovuto scalare a loro modo delle montagne per il riconoscimento dei propri diritti. Ora, però, i fatti gli stanno dando finalmente ragione. Negli ultimi giorni, infatti, una serie di sentenze emesse dai tribunali ha stabilito la poca lungimiranza con cui siano state allestite e si sia bloccato l’accesso nelle GaE a chi, invece, ne avesse pieno diritto. (altro…)
Scuola: pensione anticipata, domande entro il 13 febbraio. Ecco come fare

Scuola: pensione anticipata, domande entro il 13 febbraio. Ecco come fare

Lavoro
Palermo - Scuola: i recenti eventi sismici e meteorologici hanno indotto il Miur a prorogare dal 23 gennaio al prossimo 13 febbraio la scadenza per la presentazione della domanda di dimissioni volontarie del personale scolastico attraverso le istanze on line: la proroga (introdotta con la nota n. 2718 a seguito delle difficoltà riscontrate “dal personale interessato nella presentazione delle domande di cessazione dal servizio”), integra la Circolare n. 2473, attraverso cui l’amministrazione ha riassunto i requisiti e le categorie per le quali la Legge di Stabilità 2017 ha introdotto una serie di eccezioni e deroghe rispetto ai requisiti restrittivi introdotti con la Legge di riforma Monti-Fornero. (altro…)
Scuola: cambia il reclutamento dei docenti, ma dal 2020

Scuola: cambia il reclutamento dei docenti, ma dal 2020

Lavoro
Cambia il percorso formativo e selettivo per diventare insegnante nella scuola pubblica, ma solo “a decorrere dall'anno scolastico 2020/2021”. Lo prevede la bozza di decreto, approvata sabato scorso dal Consiglio del Ministri, sul riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria: per altri tre anni, “si applica la disciplina transitoria”, quindi per assegnare la metà dei posti vacanti e disponibili continueranno ad essere utilizzate le GaE e potrà “essere indetto un corso di Tirocinio Formativo Attivo per le classi di concorso e tipologie di posto per le quali sono esaurite le graduatorie ad esaurimento provinciali” (art. 17, comma 2). (altro…)
La buona scuola, l’Anief: “E’ stata un flop”

La buona scuola, l’Anief: “E’ stata un flop”

Primo piano
Chi pensava che i problemi del precariato scolastico italiano e della meritocrazia dei docenti si sarebbero risolti dalla “Buona Scuola” di Renzi-Giannini ora è servito: da un bilancio della riforma approvata nell’estate 2015, realizzato dal Sole24Ore, risulta infatti chiaramente che il numero di docenti non di ruolo che occupano stabilmente delle cattedre sia altissimo; inoltre, il bonus annuale si è rivelato un vero flop, perché è andato a incentivare un lavoratore della scuola su quattro, con cifre irrisorie che corrispondono in media a incrementi pari a circa 30 euro netti al mese a beneficiario. (altro…)
Tagli ai Comuni, scuole in ginocchio

Tagli ai Comuni, scuole in ginocchio

Primo piano
I tagli agli enti locali, a iniziare dai Comuni, si riflettono sulla qualità dei servizi ospedalieri, sui trasporti cittadini e pure sulla scuola. Che non arriva a non avere più le risorse per comprare i beni di prima necessità. L’ultimo caso di “mala scuola” giunge da Palermo, dove la mamma di un alunno del plesso Mendelsshon, dell’istituto comprensivo Cruillas, ha raccolto il malcontento di tanti genitori, dando voce ai loro disagi. (altro…)
Scuola, precari in rivolta chiedono aggiornamento graduatorie

Scuola, precari in rivolta chiedono aggiornamento graduatorie

Primo piano
La scuola continua a essere in agitazione. Questa volta sono i docenti precari in rivolta. Chiedono che le graduatorie ad esaurimento siano aperte per l’aggiornamento periodico alla loro scadenza naturale, quindi a inizio 2017. Al loro fianco l’Anief che sostiene anche tutti quei docenti supplenti che, con l’inizio del nuovo anno scolastico, hanno avviato le proteste a seguito dell’ingiusta decisione presa in parlamento a inizio 2016 dal partito di maggioranza, attraverso il decreto Milleproroghe, di spostare in avanti di due anni la “finestra” di aggiornamento delle GaE per evitare gli spostamenti di provincia. Il giovane sindacato, che si è sempre opposto a tale slittamento, ritiene che proprio a seguito delle profonde novità derivate dai tanti trasferimenti di questa estate, con l’intr...

Scuola, ricostruzione di carriera: prima conferma da Corte di Appello di Genova

Economia Sicilia
Scuola: su un ricorso vinto dai legali dell'Anief, con sentenza n. 246/16, viene respinto l'appello del Miur. Confermato, pertanto, il riconoscimento di tutto il servizio pre-ruolo tra il 1986/1997 ad una docente che ha contestato il decreto emesso nel 2008 che le assegnava 9 anni rispetto ai dieci svolti. L'amministrazione e' stata condannata al pagamento di 5mila euro di risarcimento e spese legali‎. Disapplicata, ancora una volta, la normativa nazionale perché in contrasto con la direttiva Ue e il principio di non discriminazione. E' possibile ancora ricorrere al seguente link per tutto il personale di ruolo con più di quattro anni di precariato. Ancora una volta confermata l'azione promossa dai legali dell'Anief (Augusto, Ganci, Miceli) che difendono in appello la sentenza positiva di...