mercoledì, Agosto 5
Shadow

Tag: Blutec

Hub biomedicale a Termini Imerese, sindacati: “Verificare fattibilità progetto”

Hub biomedicale a Termini Imerese, sindacati: “Verificare fattibilità progetto”

Economia Sicilia
Il progetto per la creazione di un hub biomedicale nello stabilimento oggi della Blutec a a Termini Imerese può essere un’opportunità ma prima è necessario vedere le carte. Una posizione ribadita dai sindacati che guardano sempre con molta attenzione al futuro dello stabilimento che fu della Fiat a soprattutto al destino dei lavoratori. Intanto il presidente del distretto della Meccatronica Antonello Mineo ha incontrato l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano cui ha illustrato nel dettaglio il progetto per la produzione di dispositivi sanitari di protezione anti-Covid-19. L’ultima parola, ovviamente, spetta alla Blutec che è proprietaria dello stabilimento e dunque ai commissari che amministrano l’azienda travolta dalle inchieste giudiziarie. La posizione della Cgil S...
Blutec, la disoccupazione che cresce e la Regione continua a tacere

Blutec, la disoccupazione che cresce e la Regione continua a tacere

Opinioni, Primo piano
Quella di ieri è stata una giornata di assemblee e proteste a Termini Imerese: gli operai dell’ex stabilimento Fiat temono di rimanere anche senza Cassa integrazione ma anche gli operai (pochi) assunti da Blutec hanno ora paura. Ma quella di ieri è stata anche la giornata dei dati Istat sull’occupazione o, per meglio dire, sulla disoccupazione. La Sicilia è tra le regioni che paga più di tutti. Comincia insomma a diventare tangibile l’effetto di un atteggiamento quasi ostile nei confronti dell’industria nella nostra regione. O forse siamo troppo generosi nell’attribuire alla nostra classe dirigente una volontà. Forse non c’è nemmeno quella ma solo l’incapacità ad affrontare i problemi, a sciogliere i nodi, a risolvere il risolvibile. Termini Imerese è la rappresentazione plastica di un ...
Ex Fiat Termini Imerese, Blutec presenta nuovo piano: spuntano le auto elettriche cinesi

Ex Fiat Termini Imerese, Blutec presenta nuovo piano: spuntano le auto elettriche cinesi

Primo piano
Il prossimo appuntamento a Roma, al ministero pere lo Sviluppo economico, è stato fissato per il 9 aprile. Intanto si è chiuso con molte chiacchiere e altrettante perplessità l'incontro di oggi con i vertici Blutec sul futuro dell'ex stabuilimento Fiat di Termini Imerese. Un incontro che ha un po' dseluso sia i sindacati che il sindaco di Termini Francesco Giunta. “Blutec continua a presentare piani di sviluppo e nuove vetture da costruire nell’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese, come le piccole auto elettriche dei produttori cinesi Jiayuan e Xsev - dice Enzo Comella segretario della Uilm Palermo, dopo l’incontro al Mise -. Apprezziamo lo sforzo ma ricordiamo a Blutec che gli operai sono in cassa integrazione da ben cinque anni e nulla si è mai concretizzato sino ad oggi. Da gennai...
Vertenza Blutec, il 23 febbraio Di Maio torna a Termini Imerese

Vertenza Blutec, il 23 febbraio Di Maio torna a Termini Imerese

Economia Sicilia, Primo piano
Dopo settimane di protesta si sblocca la vertenza che riguarda gli ex operai della Fiat di Termini Imerese. Decisiva è stata la maniafestazione dei sindaci del comprensorio e dei rappresentanti sindacali a Roma di fronte agli uffici del ministero dello Sviluppo economico, dove ci sono stati anche momenti di tensione. Nel pomeriggio il ministro Luigi Di Maio ha incontrato sia i sindaci che i sindacalisti e intanto si è impegnato a venire in Sicilia il 23 febbraio per discutere del rilancio dello stabilimento oggi in mano a Blutec e del decreto che concede agli operai (i 700 ex Fiat e i circa 300 dell'indotto) la Cassa integrazione guadagni. Non si tratta esattamente dell'applicazione dell'Accordo firmato il 7 gennaio a Roma ma di un anticipo di tre mesi della Cig per permettere intanto agli...
Blutec, Musumeci scrive a Di Maio

Blutec, Musumeci scrive a Di Maio

Economia Sicilia, Primo piano
La grave crisi che continua a investire la Blutec, azienda-simbolo dell'area industriale di Termini Imerese, torna sul tavolo del governo nazionale. L'iniziativa è del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che con una nota ha investito del problema il vicepremier Luigi Di Maio, nella doppia veste di ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro.«Il perdurare dell'incertezza in ordine alla vertenza Blutec - scrive Musumeci - ha determinato un crescente stato di tensione sociale, del quale lei ha peraltro avuto diretta cognizione nel corso della sua recente visita nella Città del Palermitano. Non è certo questa la sede per ripercorrere la storia di quel territorio e gli effetti degli ingenti investimenti statali effettuati nel quadro dell'industrializzazione dell'area. Ciò che...
Blutec, lavoratori occupano Comune di Termini Imerese

Blutec, lavoratori occupano Comune di Termini Imerese

Primo piano
“Nonostante lo scorso gennaio sia stato firmato l’accordo per il rinnovo della cassa integrazione dei lavoratori di Blutec e dell’indotto, abbiamo appreso che ci sarebbero delle perplessità da parte del governo nazionale alla firma del decreto. E’ inaccettabile. Ed è inaccettabile il silenzio calato sul piano di rilancio dell’area industriale. Vogliamo subito risposte”. Lo dice Enzo Comella, segretario della Uilm Palermo, che insieme ai lavoratori ha occupato il Comune di Termini Imerese: “Nonostante gli impegni assunti dal ministro Di Maio è tutto fermo. Chiediamo un incontro urgente al Mise, bisogna subito sbloccare il rinnovo della Cig e gli ammortizzatori in deroga per l’indotto”.
Blutec: sale tensione operai a Termini Imerese

Blutec: sale tensione operai a Termini Imerese

Primo piano
Cresce la preoccupazione dei sindacati per lo stallo alla Blutec di Termini Imerese. L'azienda, accusa la Fiom, non sta rispettato gli impegni assunti al Mise a metà dicembre su Metàsalute, la copertura di Cometa, la corresponsione del welfare aziendale (150 euro) e il pagamento degli stipendi entro il 15 gennaio ai 130 lavoratori rientrati in fabbrica. I sindacati temono che tutto ciò possa creare problemi anche per il rinnovo, in tempi rapidi, della cassa integrazione per il 2019 (si aspetta il decreto, l'accordo c'è già) per gli altri 694 metalmeccanici. Fim Fiom e Uilm hanno convocato un'assemblea davanti ai cancelli dello stabilimento, in programma lunedì prossimo a partire dalle 9.30, per stabilire le iniziative di lotta da intraprendere anche a sostegno dei 300 lavoratori dell'indot...
Ex Fiat Termini Imerese, Blutec restituirà a rate i contributi incassati

Ex Fiat Termini Imerese, Blutec restituirà a rate i contributi incassati

Economia Sicilia
Si complica il piano di rilancio per l'ex Fiat di Termini Imerese. Blutec e Invitalia si incontreranno martedì prossimo ma per i sindacati la strada per un nuovo Contratto di sviluppo è piuttosto accidentata. Dall'incontro di oggi al ministero dello Sviluppo economico non sono arrivate notizie confortanti. Il sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta nel corso del suo intervento ha sottolineato tutti i dubbi relativi al fatto che un'azienda come Blutec con tutte le problematiche finanziarie che sta attraversando come possa sostenere il rimborso del finanziamento e contemporaneamente garantire il prosieguo del piano industriale intrapreso. La società Blutec, dovrà, tra l'altro, entro il prossimo 23 maggio procedere al versamento del primo acconto a Invitalia e dovrà contestualmente predi...
Blutec, operai bloccano auto Targa Florio

Blutec, operai bloccano auto Targa Florio

Economia Sicilia
Hanno protestato questo pomeriggio gli operai di Blutec di Termini Imerese davanti lo stabilimento, mentre si svolgeva la prova spettacolo della Targa Florio a pochi passi. Gli operai hanno bloccato un'auto della Targa e hanno sistemato per qualche minuto uno striscione unitario Fim Fiom Uilm di protesta sulla vettura. "Abbiamo manifestato davanti in modo pacifico, bloccando la prima macchina per un minuto per ribadire la situazione di disagio e incertezza degli operai Blutec, vissuta dopo che Invitalia ha ritenuto non in linea con l'accordo ministeriale la rendicontazione fornita dall'Azienda, di conseguenza bloccando il progetto e chiedendo indietro la prima tranche di 20 milioni versati all'azienda" spiegano Giuseppe Liuzzo Rampino Rsu Fim Cisl Palermo Trapani e Antonino Cirivel...
Blutec Termini Imerese, domani vertice al Mise

Blutec Termini Imerese, domani vertice al Mise

Primo piano
Dopo la comunicazione del rinvio del tavolo tecnico in programma per il 7 febbraio nella fabbrica Blutec dell'area industriale di Termini Imerese, arriva la convocazione al ministero dello Sviluppo Economico. Il nuovo incontro si terrà al dicastero romano di via Molise (sala commissioni), dove tutte le parti sociali, compreso il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta ed i rappresentanti sindacali territoriali di Fim, Fiom e Uilm, sono stati convocati per il prossimo 19 febbraio, alle ore 10,30. [sam_pro id=1_2 codes="true"] "Dopo i rinvii degli ultimi mesi auspichiamo che l'incontro fissato al Mise - afferma Giunta - possa caratterizzarsi per concretezza e contenuti. Non è più il tempo delle dichiarazioni di circostanza, dei buoni propositi e delle promesse. Pretendiamo fatti c...
Ex Fiat Termini Imerese: il 7 febbraio vertice per rilancio

Ex Fiat Termini Imerese: il 7 febbraio vertice per rilancio

Economia Sicilia
Si sposta a Termini Imerese (Pa) il tavolo ministeriale sullo stato di avanzamento del progetto di riqualificazione del polo industriale, dove Blutec, la società del gruppo Metec Stola, ha riaperto due anni fa l'ex fabbrica di Fca, nel Palermitano. All'incontro, in programma il 7 febbraio nello stabilimento di piazzale 1 Maggio, saranno presenti il vice ministro dello Sviluppo economico Teresa Bellanova, l'ad di Blutec Domenico Di Cursi, i rappresentanti di Fiom, Fim e Uilm e il governatore della Sicilia Nello Musumeci. Sono 120 su circa 700 gli ex operai di Fiat tornati al lavoro, da quando lo stabilimento ha riaperto, circa 570 i lavoratori ex Fiat in cig, così come 300 operai dell'indotto, una sessantina, invece, quelli rimasti senza paracadute sociale. Secondo quanto riferiscono i sind...
Ex Fiat Termini Imerese, Uilm: “Blutec conferma gli impegni”

Ex Fiat Termini Imerese, Uilm: “Blutec conferma gli impegni”

Industria
"Blutec ha confermato, ancora una volta, il piano di rilancio dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, annunciando la trasformazione in veicoli elettrici di circa 1.800 Doblo' all’anno. A giorni dovrebbe anche chiudersi con le Poste il contratto relativo alla fornitura di ottomila motocicli a tre ruote. Tutti impegni che, se mantenuti, evidenziano una reale volontà di rilancio del territorio e di ripresa occupazionale”. Lo affermano Gianluca Ficco, segretario nazionale della Uilm, e Vincenzo Comella, segretario della Uilm di Palermo, oggi presenti all’incontro a Roma. “Blutec ha, inoltre, annunciato - l'arrivo di una piegatrice per la lavorazione relativa al supporto di batterie per Fiamm ma anche di diversi macchinari, tra cui una stampante 3D.  A breve capiremo se dalle prome...
Termini Imerese, rilancio ex Fiat: mancano all’appello 20 milioni

Termini Imerese, rilancio ex Fiat: mancano all’appello 20 milioni

Industria, Primo piano
"Per l'avvio del progetto Blutec per Temini Imerese continua a mancare l’ultima condizione: lo sblocco dei fondi della Banca del Mezzogiorno. Questo dovrebbe consentire a Invitalia di deliberare i 20 milioni necessari all’azienda per acquistare attrezzature e forniture. La sigla dell'accordo, attesa da mesi, dovrebbe avvenire già domani e confidiamo che questa sia la volta buona”. E' il giudizio di Gianluca Ficco, coordinatore nazionale della Uilm, e Vincenzo Comella, segretario della Uilm di Palermo, dopo l’incontro di oggi al Mise sulla seconda fase del progetto, che aggiungono: “Tutti i lavoratori, se non si registreranno ulteriori ritardi,  dovrebbero tornare allo stabilimento entro il 2018. Sino ad oggi sono rientrati 90 operai. Entro il prossimo aprile è previsto l’ingresso di altri ...

Blutec, Cisl “chiediamo tempi più certi per il piano per Termini”

Economia Sicilia
“Nell'incontro di oggi è emersa la conferma della volontà dell’azienda a procedere con il piano, ma con  difficoltà che sono legate ai finanziamenti del progetto per Termini Imerese e ritardi che porteranno, per quest’anno, alla diminuzione del numero di lavoratori che faranno ingresso in fabbrica, dagli annunciati 250 a 120 unità”. Ad affermarlo al termine dell’incontro che si è tenuto a Roma nella sede del Mise sul monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto Blutec per Termini Imerese, sono Ludovico Guercio segretario Fim Cisl Palermo Trapani, Giovanni Scavuzzo Rsu Fim e Antonello Ambra responsabile Cisl di Termini Imerese. “Difficoltà sulla delibera bancaria per il finanziamento da 8 milioni di euro che fanno parte degli investimenti della Banca del Mezzogiorno,  e difficoltà p...