Rifiuti, a Sutera con la differenziata diminuisce il costo del servizio

Rifiuti, a Sutera con la differenziata diminuisce il costo del servizio

Per il terzo anno consecutivo, grazie al sistema uno@uno, Sutera registra un incremento della percentuale di raccolta differenziata, insieme ad un abbattimento del  costo del servizio di raccolta dei rifiuti, che passa da 380 mila euro l’anno a solo 270 mila. Come ogni anno, dei risparmi registrati dall’Amministrazione beneficiano anche i cittadini, che vedono fortemente scontate, in qualche caso azzerate, le bollette. Il sistema dei rifiuti in Sicilia, almeno quello che non entra nei Palazzi…

Leggi il resto

Valledolmo, la differenziata vola grazie al codice a barre

Valledolmo, la differenziata vola grazie al codice a barre

A Valledolmo, piccolo comune in provincia di Palermo, la raccolta differenziata va a gonfie vele con considerevoli ricadute positive per le tasche dei contribuenti del piccolo comune madonita: bollette con sgravi che hanno toccato i 400 euro, con particolare beneficio per le attività commerciali. Il tutto grazie a un meccanismo semplice efficace: un codice a barre viene applicato sui sacchi della differenziata  econsente la tracciabilità di ogni rifiuto, risalendo così con estrema precisione al singolo…

Leggi il resto

Rifiuti, da domani in vigore decreto che rivoluziona la Tari

Rifiuti, da domani in vigore decreto che rivoluziona la Tari

Entra in vigore domani, mercoledì 7, il decreto del ministero dell’Ambiente destinato a rivoluzionare la Tari, la tassa sui rifiuti, così come l’abbiamo conosciuta. Il decreto, datato 20 aprile e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 22 maggio, dovrà ora essere attuato dai Comuni. A darne notizia la Cisl Sicilia che precisa che il provvedimento in questione riguarda il tracciamento e la pesatura dei rifiuti, casa per casa o condominio per condominio. In pratica, introduce criteri…

Leggi il resto

Rifiuti, Crocetta punta sull’inertizzazione. E intanto trionfa la regola degli appalti in deroga

Rifiuti, Crocetta punta sull’inertizzazione. E intanto trionfa la regola degli appalti in deroga

Palermo – Incentivare i processi di inertizzazione dei rifiuti solidi urbani, magari stimolando la costruzione di nuovi impianti che perseguano questo obiettivo. Con l’idea che, una volta trattati, i rifiuti possano diventare una risorsa. E’ l’idea cui lavora il governatore siciliano Rosario Crocetta. Il progetto di Rosario Crocetta Ne parla e ne ha parlato, quantomeno in privato, non facendo mistero di cercare strade alternatrive per alleggerire il peso sulle discariche.  Ma soprattutto, almeno così dice,…

Leggi il resto

Rifiuti, La Via: “La Sicilia bocciata in Europa”

Rifiuti, La Via: “La Sicilia bocciata in Europa”

Strasburgo. Il futuro dell’economia è circolare. E’ il paradigma, irreversibile, tracciato dall’Unione Europea, che chiede uno sforzo importante agli Stati membri per garantire un ambiente sano e un’economia sostenibile.  Oggi (martedì ndr) a Strasburgo, il Parlamento è stato chiamato a votare in sessione plenaria 4 proposte legislative in tema di gestione dei rifiuti con cui “ si vuole definire – spiega l’eurodeputato Giovanni La Via (ApPpe) –  un percorso virtuoso di lungo termine per la riduzione progressiva…

Leggi il resto

Aci Castello, raccolta rifiuti alla Agesp. Al via la differenziata

Aci Castello, raccolta rifiuti alla Agesp. Al via la differenziata

Novità in arrivo per Aci Castello: da aprile infatti partirà la raccolta porta a porta dei rifiuti. Il progetto è stato studiato dal Comune e da Agesp s.p.a., a cui è stata affidata la raccolta dei rifiuti urbani. Nelle settimane che precedono l’avvio del servizio, e il conseguente ritiro di tutti i cassonetti stradali, ci saranno infatti diversi appuntamenti nell’ambito di una campagna che comunicherà il percorso di avvicinamento alle nuove modalità di raccolta dei…

Leggi il resto

Rifiuti, il primato di Pantelleria nella differenziata

Rifiuti, il primato di Pantelleria nella differenziata

Il primo posto in Sicilia per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti differenziati è toccato al Comune di Pantelleria. Nello specifico, con i dati che riguardano il 2016, la raccolta differenziata nella nostra isola ha raggiunto il 67%. Già nel mese di agosto dello scorso anno Pantelleria aveva raggiunto il 65,23% di differenziata, superando l’asticella del 65% che la Regione aveva posto entro il 31 dicembre che era’ la soglia minima per i Comuni che…

Leggi il resto

Rifiuti, Messinambiente: udienza fallimentare fissata per l’8 febbraio

Rifiuti, Messinambiente: udienza fallimentare fissata per l’8 febbraio

Messina – “I nostri timori si sono avverati. Oggi è stata notificata a Messinambiente la comparizione davanti al tribunale di Messina per l’udienza fallimentare”. Commenta così la notizia Letterio D’Amico, segretario provinciale della Fit Cisl Messina. “L’8 di febbraio verrà molto probabilmente scritta la parola fine alla lunga e travagliata storia di Messinambiente. Tutto questo mentre il consiglio comunale ancora discute se approvare o meno la costituzione della MessinaServizi Bene Comune, nuova società che dovrebbe…

Leggi il resto

Rifiuti, la Cisl: “Commissariare la Regione siciliana”

Rifiuti, la Cisl: “Commissariare la Regione siciliana”

“La gestione dei rifiuti in Sicilia è disastrosa, il governatore tragga le conseguenze politiche di questo fallimento. Il sindacato è pronto alla mobilitazione”. È un quadro nero quello ricostruito da Fit Cisl e Cisl siciliane sul tema della gestione dei rifiuti nell’Isola, e che richiede, affermano dal sindacato, “interventi immediati e risolutivi per evitare che l’emergenza scoppi e si consolidi in tutti i territori”. Città invase dai rifiuti, interi quartieri ridotti a vere e proprie…

Leggi il resto

Rifiuti, in Sicilia le peggiori per raccolta differenziata

Rifiuti, in Sicilia le peggiori per raccolta differenziata

Le peggiori province italiane per la raccolta differenziata sono tutte in Sicilia: con valori inferiori o di poco superiori al 10%: Palermo (7,8%) Siracusa (7,9%), Messina (10,1%) e Enna (10,8%). Nel 2015 la percentuale di raccolta differenziata in Italia ha raggiunto il 47,5% della produzione nazionale, facendo rilevare una crescita di + 2,3 punti rispetto al 2014 (45,2%), superando i 14 milioni di tonnellate. Nel Nord il quantitativo si è attestato al di sopra di…

Leggi il resto

Rifiuti, la Fit Cisl su dotazioni organiche Srr: “Dalla Regione solo fiumi di parole”

Rifiuti, la Fit Cisl su dotazioni organiche Srr: “Dalla Regione solo fiumi di parole”

“Il governo regionale sul sistema di gestione dei rifiuti, continua a certificare la propria assoluta inadeguatezza. Ancora una volta infatti le ordinanze regionali, quelle di proroga del 1 dicembre che individuano tappe e date da rispettare per porre fine ai vecchi Ato rifiuti, vengono sistematicamente disattese da tutti compreso lo stesso esecutivo regionale”. Ad affermarlo è Dionisio Giordano segretario Fit Cisl Ambiente intervendo sulla vertenza rifiuti.

Leggi il resto

Sicilia, rifiuti: via libera dalla giunta al piano stralcio

Sicilia, rifiuti: via libera dalla giunta al piano stralcio

Via libera dalla giunta regionale siciliana al piano stralcio sui rifiuti. La Giunta regionale ieri ha completato la  trattazione del piano dei rifiuti presentato dall’assessore all’Energia,  individuando la mappatura dei siti idonei per la realizzazione degli impianti  di valorizzazione, che saranno installati preferibilmente in discariche  dismesse o presso impianti industriali in disuso, lontani dai centri abitati. Sono stati indicati i limiti di emissione, che dovranno essere il 70% in meno  rispetto a quanto previsto dalle direttive…

Leggi il resto

Rifiuti, Crocetta. “Da oggi impiantistica ok per conferire legalmente in discarica”

Rifiuti, Crocetta. “Da oggi impiantistica ok per conferire legalmente in discarica”

“Da oggi per effetto dell’attività che abbiamo svolto nel mese di luglio, come già precedentemente annunciato, non esistono limiti ai conferimenti nelle discariche siciliane”.  Lo dice in una nota il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. “I comuni possono concordare direttamente con le discariche i quantitativi giornalieri e, nel caso di arretrato giacente per le vie cittadine, possono fare i piani straordinari di conferimento. Non esiste alibi per nessuno e sinceramente trovo assurdo che ancora…

Leggi il resto